CONDIVIDI

Il Motomondiale rinnova il look e quest’anno avremo due manti di asfalto nuovi di zecca: a Silverstone e a Catalunya. Sulla pagina social della pista iberica è possibile seguire i lavori giorno per giorno grazie ad una puntualissima serie di immagini (guarda fotogallery in basso).

L’anno scorso i piloti hanno fatto i conti con il nuovo asfalto di Le Mans, del Sachsenring e di Sepang. Nel 2018 si ritroveranno al rinnovamento della pista dei circuiti di Barcellona e Silverstone. Il lavoro in Spagna è già iniziato e i macchinari sono all’opera per riasfaltare i 4.655 m sulla quale si svolgerà la settima prova dei Campionati del Mondo di quest’anno. In questi giorni gli operari stanno gettando il secondo strato di asfalto. Nulla di nuovo sul layout: solo nella curva 12, dove nel 2016 si è verificato l’incidente mortale del talento della Moto2 Luis Salom, si avrà una zona di fuga più estesa. A tal fine, le tribune sono state arretrate di alcuni metri.

Per tastare il nuovo manto tutti i piloti di MotoGP avranno a loro disposizione il circuito il 22 e 23 maggio, tra il GP di Francia e quello d’Italia. Il test sarà aperto a tutti i team, ma non sarà obbligatorio e non sarà contato nei cinque giorni che hanno a disposizione i team ufficiali che non hanno le concessioni.

A Silverstone cominciano i lavori

Il circuito catalano non è l’unico a vantare un nuova superficie di asfalto. Anche a Silverstone i lavori stanno per avere inizio dopo le tante lamentele dei piloti nella scorsa stagione, recriminando una pericolosa presenza di dossi che rende irregolare la superficie. Infatti l’asfalto era già stato parzialmente sistemato in vista della gara del 2017 proprio per questo motivo, ma il problema sembra essere peggiorato. Quindi i lavori di rifacimento riguarderanno i 5,9 km dell’intero tracciato.