CONDIVIDI
Jorge Lorenzo
Jorge Lorenzo (getty images)

Dopo il podio del Sachsenring Valentino Rossi sembra essere il favorito per la vittoria del titolo iridato MotoGP, forte di una lunga esperienza in pista che gli consentirebbe di essere più forte dal punto di vista psicologico.

Ma Jorge Lorenzo non è certo il pilota che si arrende, lavora in silenzio e sa di essere ad un passo dalla vittoria del campionato. A patto di non commettere errori.

In Germania ha chiuso al quarto posto, limitando i danni in un week-end tutto a favore delle Honda. Si va in vacanza a -13 dal compagno di squadra, ma la guerra psicologica non incute nessun timore allo spagnolo della Movistar Yamaha: “La guerra psicologica con Rossi? Sono troppo forte”.

Del resto Jorge Lorenzo ha calma e sangue freddo da vendere, nelle dichiarazioni mai un accenno di stizza nei confronti di Rossi o Marquez, cauto nel commentare l’episodio di Assen e nelle critiche alla Bridgestone, le cui scelte lo avrebbero involontariamente penalizzato su alcune piste. “Adesso sono più tranquillo, con l’età ho imparato ad esserlo”, ha detto il rider maiorchino, come riportato da ‘Marca‘.

Dai box del pilota spagnolo fanno sapere che mezz’ora prima di ogni gara è solito ascoltare musica con le cuffie in modo da non essere distratto dall’ambiente circostante. La sua musica preferita? Red Hot Chili Peppers, Coldplay, U2.