CONDIVIDI
Jonas Folger
Getty Images

MotoGP, Jonas Folger sarà collaudatore Yamaha?

Jonas Folger potrebbe tornare in Yamaha, ma come test driver. Secondo Motorcycle News, ci sono fonti di paddock che vedono questo movimento possibile in vista della prossima stagione, quasi un anno e mezzo dopo che il pilota tedesco ha deciso di ritirarsi temporaneamente a causa della sindrome di Gilbert, una condizione che impedisce al fegato di eliminare tossine regolarmente e provoca grande stanchezza quando i sintomi diventano visibili.

Questo movimento sarebbe parte di uno molto più grande: la creazione, da parte di Yamaha, di un team di test basato in Europa. Anche se hanno già una parte delle loro strutture qui, la fase di sviluppo dipende dal Giappone e la struttura del test si trova lì, uno svantaggio logistico rispetto ai suoi concorrenti. Honda, Ducati, KTM, Suzuki, Aprilia e Honda hanno più possibilità di effettuare test in Europa e accelerare l’evoluzione dei loro prototipi.

Non c’è nulla di ufficiale in questo nuova indiscrezione, ma la possibilità di iniziare il progetto è stata sollevata in diverse occasioni e la mancanza di successi aumenta la probabilità che propongano un cambiamento nella loro linea di lavoro. Recentemente Jonas Folger è tornato in pista come collaudatore Kalex. Il costruttore del telaio Moto2 sta preparando l’arrivo dei motori Triumph e ha scelto il pilota tedesco per il primo contatto con l’asfalto.

“Dopo questa lunga assenza, è stata una grande liberazione tornare ai comandi un’autentica moto da corsa ed è stato anche importante per me sapere qual è la mia situazione attuale, sono molto grato a Kalex per avermi dato questa incredibile opportunità e per aver reso tutto spontaneo e facile” , dichiarò Jonas mentre scendeva dalla nuova Triumph-Kalex. Il tedesco deve seguire una dieta molto rigorosa e gestire correttamente lo stress, uno dei fattori determinanti per la sindrome di Gilbert che ha condizionato la sua carriera sportiva. Per questo motivo, il ruolo di collaudatore può essere perfetto: eviterebbe la pressione del Grand Prix e lavorerebbe in modo molto più rilassato. Per il futuro ha anche delle porte aperte, perché Hervé Poncharal, il suo ex capo della Tech3, ha ripetuto in diverse occasioni che sarebbe stato felice di lavorare ancora con lui.

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori