CONDIVIDI
Valentino Rossi
Valentino Rossi (©Getty Images)

Era già in crisi ieri in gara e oggi nel test a Jerez non ha certo brillato. Parliamo di Valentino Rossi, ieri 10° al traguardo e oggi addirittura 21° al termine della sessione. Grandi difficoltà su un circuito in cui nel 2016 aveva vinto con del margine su Jorge Lorenzo.

Tuttavia, al termine della giornata odierna il pilota Yamaha non si è mostrato così scuro in volto. Queste le sue dichiarazioni a MotoGP.com: “Oggi abbiamo provato il setting normale, non quello che abbiamo cambiato per la gara. Sfortunatamente il nuovo telaio non lavora al meglio ma oggi abbiamo provato molte altre cose che spero ci serviranno per migliorare in futuro. Ho provato le gomme novità del test e devo dire che preferisco quelle con la carcassa più dura”.

MotoGP Jerez Test, Valentino Rossi si riscatterà?

Il nove volte campione del mondo per il momento boccia il nuovo telaio Yamaha, ma promuove invece le ultime coperture anteriori portate dalla Michelin. C’era molta attesa per queste prove sugli pneumatici con carcassa più dura e sembra che Valentino sia soddisfatto. I tempi dicono che è molto indietro, però lui è convinto di aver svolto lavoro utile per il futuro. Dunque non rimane che attendere Le Mans per valutare se la situazione sarà migliorata.

Nella gara di Jerez ha sorpreso vederlo così in difficoltà. Non che ci sia aspettasse magari una sua vittoria, ma dopo il trionfo del 2016 era lecito attendersi qualcosa di meglio di un 10° posto. Inoltre, conoscendo le sue abilità in gara, non tutti si erano preoccupati nel vederlo indietro nelle prove. Però stavolta il miracolo non c’è stato. Vedremo a Le Mans se il Dottore, ancora in testa al Mondiale comunque, si riscatterà. Difficile che uno come Rossi sbagli due gare consecutive. Però c’è da lavorare nel suo box, visto che in quello di Maverick Vinales hanno trovato le soluzioni.