CONDIVIDI
Valentino Rossi (Getty Images)

La MotoGP è pronta a ripartire per una nuova ed emozionante stagione. Sarà ancora una volta una sfida tra Italia e Spagna. Da un lato i nostri porta-colori Andrea Dovizioso e Valentino Rossi e dall’altro lato Marc Marquez, Jorge Lorenzo e Maverick Vinales. I due paesi in questi anni hanno prodotto indubbiamente il meglio del meglio del motociclismo mondiale.

L’Italia in particolare, grazie ai successi di Valentino Rossi, nei primi anni 2000 era riuscita ad issarsi in vetta alle classifiche delle nazioni più vincenti di sempre nel Motomondiale foraggiando un patrimonio lasciatoci da gente come Agostini e Ubbiali.

Tracollo del Regno Unito

Negli ultimi anni però l’improvviso exploit degli spagnoli ha portato ad un capovolgimento delle gerarchie. Gli investimenti fatti sui giovani e una migliore gestione dei ragazzi ha portato in pochi anni gli iberici a sopravanzarci in ogni categoria.

Attualmente conteggiando le vittorie ottenute in tutte le categorie del Motomondiale passate e presenti l’Italia primeggia ancora con 789 successi contro i 579 degli spagnoli. Se restringiamo il campo alla sola MotoGP, invece, la situazione si capovolge. Gli iberici nella classe regina hanno portato a casa già 123 affermazioni contro le 102 italiane.

Il terzo gradino del podio spetta all’Australia, con 41 vittorie. Tracollo, invece, di una nazione storica come il Regno Unito, che nel computo totale vanta 443 successi, ma in MotoGP ha raccolto solo 2 affermazioni.

Va molto peggio, invece, in Moto2 e Moto3, dove la Spagna ha preso letteralmente il largo. In Moto2 Marquez e compagni hanno portato a casa 61 successi contro i 20 degli italiani, mentre in Moto3 la statistica è 48 a 18 in favore degli iberici. Insomma numeri che tratteggiano una situazione in declino per il nostro Paese.

La speranza è che le nuove leve come Franco Morbidelli possano portare nuovi successi all’Italia. Con l’imminente ritiro di Valentino Rossi e un Andrea Dovizioso non certo giovanissimo sarà complicato, infatti, tenere il passo degli spagnoli in futuro. Naturalmente ci vorranno anche investimenti nel vivaio per riportare in alto il tricolore nel Motomondiale.

Antonio Russo