CONDIVIDI
Guido Meda e Valentino Rossi (Getty Images)
Guido Meda e Valentino Rossi (Getty Images)

Dopo venti anni di carriera sportiva Valentino Rossi è ancora in testa alla classifica, quasi fosse un miracolo di natura. Ma non di miracolo si tratta, piuttosto del pilota del Motomondiale forse più grande di tutti i tempi, che potrebbe mettere il decimo sigillo ad una leggendaria carriera iniziata nel 1996 in sella all’Aprilia, dove l’unico neo è rappresentato dal biennio in Ducati nel 2011-2012.

Al termine della prima parte della stagione Guido Meda fa un bilancio della stagione 2015 della MotoGP: “A diciotto anni dal primo mondiale vinto, Valentino Rossi è ancora là, davanti a tutti come una cosa che non è affatto scontata, un miracolo. Non lo sarà – perché così è la vita degli sportivi- ma intanto pare eterno – ha commentato il vice direttore di Sky Sport -. E a lui continua a rimanere legata la parte grossa e visibile del Motomondiale. Le sue armi letali a metà stagione continuano ad essere la Yamaha così agile, guidabile e gentile con le gomme, ma anche il talento, l’esperienza e l’intelligenza che si fa istinto. Detta così sembra un paradosso, eppure: solo uno intelligente sa gestire Marquez in un finale come quello di Assen, solo un istintivo (un po’ anche pazzo) sceglie di combatterci rischiando di fare zero punti ma portandone a casa venticinque. In nove gare non è mai sceso dal podio vincendone tre”.

Ma il suo compagno di squadra Jorge Lorenzo ha le stesse probabilità di vincere il titolo iridato, nonostante sia secondo in classifica con un lieve deficit di 13 punti: “L’altra faccia del box blu è quella di Jorge Lorenzo che con quattro vittorie e cinque podi il nemico ce l’ha soprattutto in casa e un po’ anche in testa. Quando è tutto a posto non ce n’è per nessuno, ma proprio nessuno – ha ricordato Guido Meda -. Il problema è rimanerci a posto; digerire gomme, digerire i piccoli fastidi tecnici, digerire Rossi, digerire Marquez. Tutta roba grossa che un ipersensibile come Jorge (è un gran pregio) calcola ma non sempre domina. Ha le stesse chances di Rossi di vincere il titolo da grande Campione”.

 

 

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori