CONDIVIDI
Valentino Rossi e Marc Marquez
Valentino Rossi e Marc Marquez (©getty images)

Il Mondiale 2015 della MotoGP è ormai archiviato ma Guido Meda ritorna sull’epilogo stagionale, sullo scontro tra Valentino Rossi e Marc Marquez che ha caratterizzato indelebilmente il campionato e scritto una pagina di storia che sarà ricordata a lungo.

“Cosa resterà fra tre mesi quando si tornerà in pista? Resterà inevitabilmente qualcosa – ha dichiarato Guido Meda a Sky Sport -. Il ruolo di capo branco è in gioco e la cosa curiosa è che è in gioco tra due entità, Marc Marquez e Valentino Rossi, che non sono i campioni del mondo in carica. Lorenzo è ritenuto dai due più carismaticamente a margine, un po’ più debole, e sono loro due che se lo giocano. Rossi fa fatica a cedere, fa bene a difendersi finchè può, per Marquez è difficile da tollerare perchè si è convinto giustamente di essere il più forte”.

Ma le discrepanze tra i due rischiano di aver creato una frattura insanabile che potrebbe avere ripercussioni anche nella stagione 2016… “Non fosse stato un Mondiale con i presupposti che aveva, con la posta in gioco che c’era e che poteva essere il decimo titolo di Valentino Rossi, effettivamente Marquez non avrebbe fatto i conti con questo strascico che sicuramente gli sta dando fastidio – ha proseguito Guido Meda -. La cosa interessante è forse quando dice ‘La verità la sappiamo solo io e Valentino Rossi’, che non vuole dire molto, si tratta di due verità opposte. Valentino è certo, di non avergli dato un calcio, di aver sbagliato a portalo fuori in Malesia allargando la traiettoria, in quanto esasperato dalle provocazioni dell’avversario che lo ostacolava in quella che doveva essere una rincorsa sui primi e, secondo Marquez, la verità è che Rossi gli ha mollato un calcio”.

Recentemente il pilota spagnolo della Honda ha dichiarato che la verità è una faccenda tra loro due, ma ammette che al principio di tutto ci sia stata la rabbia: “Marquez sa di essersela cercata, lo dice lui stesso, tutto è stato generato dalla rabbia, anche lui era arrabbiato. Questa è l’ammissione importante – ha sottolineato Meda -: c’era della rabbia di fondo tra i due. Ed è una novità, perchè Marquez fino ad ora aveva detto di essere tranquillo e di non volere fare niente”.

 

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori