CONDIVIDI
Jorge Lorenzo e Valentino Rossi
Jorge Lorenzo e Valentino Rossi (getty images)

La nona tappa del Motomondiale 2015 potrebbe riservare grosse sorprese prima della pausa estiva che segna il giro di boa della stagione. Sul circuito del Sachsenring la Honda ufficiale sembra favorita rispetto alla Yamaha, dopo che negli ultimi cinque anni ha sempre trionfato, mentre Jorge Lorenzo non ha mai vinto in carriera.

Ma in questo campionato Valentino Rossi e il rider spagnolo sembrano irraggiungibili in sella alla Yamaha M1 e fare pronostici potrebbe essere azzardato.

I due piloti della casa di Iwata comandano la classifica iridata con dieci punti di distacco e in Germania il pilota spagnolo tenterà di piazzarsi quantomeno davanti al pesarese, in modo da limare il deficit e riprendere il Mondiale quasi alla pari. Ma Valentino ha dimostrato di essere un osso duro oltre che un fuoriclasse con la vittoria ad Assen e gli ingredienti sembrano quelli giusti per ipotizzare un altro Gran Premio ricco di emozioni e colpi di scena.

Nei box Yamaha l’atmosfera sembra tranquilla, entrambi i piloti collaborano a vicenda per avere la meglio sugli avversari, ma ben presto la corsa al titolo iridato potrebbe entrare nel vivo e riservare scintille. Una situazione che i vertici del team nipponico dovranno saper gestire al meglio onde evitare di lasciare campo aperto alle Honda e alle Ducati.

“Dopo un grande fine settimana ad Assen siamo tutti entusiasti di andare in Germania e tornare in pista il venerdì mattina sul circuito di Sachsenring – ha dichiarato Massimo Meregalli sul sito ufficiale della Yamaha MotoGP -. Sia Vale sia Jorge sono in gran forma e anche la nostra moto è molto competitiva, quindi ci sentiamo fiduciosi e vogliono mettersi al lavoro il più presto possibile. L’anno scorso abbiamo avuto un GP di Germania imprevedibile con condizioni miste, ma siamo stati in grado di segnare buoni risultati e le nostre aspettative sono alte anche per questo weekend. I tifosi e l’atmosfera al Sachsenring sono sempre fantastici – ha concluso il team director -, quindi non vediamo l’ora di assistere ad un grande spettacolo”.