CONDIVIDI
(©Getty Images)

L’energia elettrica sta prendendo piede nel mondo delle corse. Dopo il Mondiale di Formula E introdotto dalla FIA nel 2014 anche la Dorna starebbe pensando a un campionato full electric da affiancare al tradizionale Motomondiale ‘a benzina’, a partire dal 2019, con un’ipotesi partecipativa di 18 moto.

Honda – In attesa di conoscere conferme o smentite da Carmelo Ezpeleta i manager dei team MotoGP non sembrano affatto entusiasti del futuro che avanza. “Se c’è la classe elettrica, va bene, ma ho 53 anni e mi mancherebbe il suono di un motore, questa è la mia opinione personale”, ha detto Livio Suppo, parlando poco prima di lasciare il suo posto come capo squadra Repsol Honda.

Ducati – Come riportato da Crash.net sulla stessa lunghezza d’onda viaggia il pensiero di Paolo Ciabatti: “Ho 60 anni, quindi è ancora peggio per me! Ho bisogno del rumore”. Pit Beirer, boss KTM, ha fatto eco: “Ho 45 anni e concordo con Paolo e Livio! Quindi sono contento che siamo arrivati ​​in MotoGP ora, con il fantastico suono di questi motori e spero di poter rimanere lì per un po'”.

Suzuki – Regna un certo timore e forse la consapevolezza che in futuro la “modalità” elettrica prenda il sopravvento, un processo che non si può fermare, anzi. Immaginare i Gran Premi senza motori a benzina sembra quasi una bestemmia al giorno d’oggi, ma il team manager Suzuki inizia a farsene una ragione. “Penso che [elettrico] sia il modo in cui l’industria si sta muovendo”, ha affermato Davide Brivio. “Vediamo le macchine muoversi in quella direzione, in realtà negli ultimi due anni abbastanza velocemente, e anche la moto la sta guardando, quindi penso che sia normale che Dorna stia pensando a questa classe elettrica. Non so se l’avremo, ma per molti anni avremo la Top Class con i motori a benzina, ma allo stesso tempo la categoria elettrica crescerà sempre di più. E’ corretto sperimentare quel campo e iniziare a studiare quell’area”.

Aprilia – Quest’anno Aprilia ha svelato la Vespa elettrica per le strade cittadine, ma in pista è un’altra musica. “Parlando di motociclette sportive onestamente non credo che ci sarà una categoria elettrica con un livello di prestazioni che si avvicina a quello che vediamo ora in MotoGP”, ha detto Romano Albesiano. “Forse la tecnologia ibrida potrebbe essere realistica, come nella Formula 1… Ma una moto sportiva completamente elettrica sarà molto, molto difficile con l’attuale livello tecnologico delle batterie”.

Yamaha – L’ultimo a parlare è stato l’amministratore delegato della Yamaha Lin Jarvis. “Penso che il nostro settore al momento sia ancora un po’ indietro rispetto all’industria automobilistica, ma penso che sia interessante per noi vedere il numero di produttori che stanno passando a Formula E… Sono sicuro che in futuro nel settore motociclistico i veicoli elettrici giocheranno sicuramente un ruolo sempre più grande, quindi penso che sia il momento giusto per iniziare Dorna, ma ci vorrà molto tempo. Probabilmente non prenderà mai il sopravvento sulla classe MotoGP, ma potrebbe sostituire un’altra classe”.

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori