CONDIVIDI
Andrea Dovizioso
Andrea Dovizioso (©Getty Images)

Andrea Dovizioso contento dopo i primi due giorni di test MotoGP a Buriram. Il pilota Ducati in Thailandia ha lavorato sodo e, nonostante oggi abbia chiuso solo nono (+0.525 rispetto al leader Marc Marquez), ha ottenuto risposte positive dalla Desmosedici GP18.

Il team di Borgo Panigale ha portato diverse soluzioni aerodinamiche, con tre diverse carenature testate. Inoltre c’era anche un nuovo telaio da provare oggi. Tanto lavoro da fare, però il Dovi a livello di passo c’è. Si sa che lui spesso tralascia il giro secco per concentrarsi sul ritmo-gara e anche al Chang International Circuit oggi ha fatto così. Più difficoltà per Jorge Lorenzo, che ha chiuso decimo (+0.760) e ha problemi di passo anche.

MotoGP, Thailandia Test: commenta Andrea Dovizioso

Andrea Dovizioso è contento al termine del secondo giorno di test MotoGP in Thailandia. La sua Ducati si è mostrata competitiva su un circuito che non conosceva: “Sono soddisfatto della nostra velocità oggi – riporta La Gazzetta dello Sport -. Abbiamo lavorato davvero tanto, facendo molte comparazioni sia con le nuove carene che con una nuova versione del telaio. Sono soddisfatto di aver avuto una giornata intera per provare dei nuovi particolari”.

Tanto il lavoro svolto dal team del pilota forlivese, ma le risposte sono state positive. Tutto sta funzionando nella maniera corretta in quel lato del box Ducati. Dovizioso non ha neppure usato il pneumatico soft per il time-attack: “Come sempre ci sono dei pro e dei contro, ma per fortuna siamo andati forte con tutto il materiale nuovo e questo è davvero positivo. Siamo stati veloci senza usare la gomma morbida, anche oggi la nostra moto si è dimostrata molto competitiva”.

Domani ultimo giorno di test a Buriram e la possibilità di fare ulteriori progressi sulla Desmosedici GP18. Sicuramente verranno riprovate le diverse soluzioni aerodinamiche, moto con carenatura standard e con carenatura alare. Bisognerà fare delle scelte in ottica campionato, anche se da un circuito all’altro può cambiare l’impatto che una scelta o l’altra può avere.

MotoGP, Thailandia Test: Jorge Lorenzo vuole migliorare

Di altro umore è Jorge Lorenzo, che non si è trovato a proprio agio in questi due giorni a Buriram. Lo spagnolo ha effettuato 57 giri senza risolvere tutti i problemi riscontrati. E stamane c’è stato pure un problema al telaio. Queste le sue parole: “Anche oggi non è stata una giornata troppo positiva per me. Non siamo stati sufficientemente competitivi e non mi trovo ancora bene con la mia moto, per cui dobbiamo capire bene le ragioni”.

Il cinque volte campione del mondo soffre in alcuni tratti del Chang International Circuit. Deve capire come migliorare per poter aver un livello di competitività elevata per tutto il giro, senza patire certi punti: “Anche se mi sembra di guidare meglio in diversi punti del tracciato, altri piloti sono andati ancora più forte e per questa ragione siamo piuttosto indietro come tempi sul giro. Abbiamo però alcune idee per domani che ci dovrebbero aiutare a risolvere questi problemi per riuscire a migliorare soprattutto il mio ritmo”.

Il maiorchino, differentemente da Dovizioso, non ha provato il nuovo telaio. Tuttavia, in termini di soluzioni aerodinamiche si è detto soddisfatto “Ci sono alcuni punti positivi e altri negativi che devono essere capiti – riporta Marca -. questa è la prima volta che abbiamo lavorato con questa carenatura. Ho trovato numerosi vantaggi, infatti ho un grosso carico nella parte anteriore. Sembra che tu sia su una Formula 1”.

 

Matteo Bellan

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori