CONDIVIDI

Andrea Dovizioso (Getty Images)


MotoGP| Dovizioso: “Settimo non è un problema al Mugello”

Vincitore della scorsa edizione del GP del Mugello, Andrea Dovizioso dovrà mostrare di essere in giornata se vorrà ripetersi domenica pomeriggio quando si spegneranno i semafori. Il forlivese, rallentato nei primi due turni di libere da alcuni problemi, non è riuscito a riprendersi neppure nella terza sessione di prove, conclusa in decima piazza, mentre ha recuperato nella quarta, tuttavia in qualifica non è andato oltre il settimo posto.

E’ sempre meglio partire davanti, ma questo risultato non lo vedo un grosso limite su questa pista“, ha analizzato. “L’importante è avere la velocità e il passo. Sono a meno di tre decimi dal tempo che ha dato la pole a Valentino e questo per le mie caratteristiche non è un male. Il fatto è che ci è mancato il lavoro perso ieri oltre alle gomme, in quanto a causa di un problema a una copertura e non potendo usare quella con cui avevo rotto il motore ci siamo dovuti arrangiare con le medie non avendo morbide a sufficienza”.

Facendo poi una previsione delle forze in campo in corsa Dovi è parso avere le idee chiare: “Vedo Iannone molto competitivo e bene Valentino, Vinales e Lorenzo. Mi aspetto fino a un certo punto una gara di gruppo e noi ci saremo. Personalmente cercherò di tenermi agganciato alle posizioni che contano. Nel complesso mi aspetto un gran premio avvincente anche se a volte le attese sono altissime e vengono disattese. Come detto Andrea ha dimostrato di avere il passo migliore di tutti, seppur di pochi centesimi. Secondo me potremmo assisteremo ad una battaglia per la vittoria con tre italiani assoluti protagonisti. Danilo Petrucci mi sembra al top in questo weekend, ma sarebbe sbagliato estromettere Marquez e il mio compagno di squadra. Sappiamo tutti che tipo di piloti siano. Potrebbe venire fuori una grande corsa come non è mai successo in passato, l’augurio del 32enne.

Chiara Rainis