CONDIVIDI
Danilo Petrucci e Jorge Lorenzo (Getty Images)

MotoGP | Danilo Petrucci all’assalto del Team Ducati

Questa stagione è davvero particolare per i piloti Ducati. A Borgo Panigale, infatti, ci sono tre piloti per due sole moto. Danilo Petrucci, infatti, attualmente al team satellite Pramac spinge per arrivare finalmente nella squadra ufficiale dopo anni di ottima gavetta. In Ducati però la priorità sembra essere quella di rinnovare i contratti ai due piloti ufficiali e proprio qui nascono i primi problemi.

Andrea Dovizioso arriva da una stagione da protagonista in cui ha dimostrato di poter essere un leader di questa squadra. Naturalmente vuole un ritocco dell’ingaggio, un ritocco più che meritato. Ducati potrebbe decidere di aggiustare le cose permettendo a DesmoDovi di raggiungere la cifra richiesta con qualche sponsor personale su tuta e casco, come inoltre già si sta facendo.

Due Ducati per tre rider

il divorzio tra Andrea Dovizioso e Ducati sembra ad oggi poco probabile. Il rapporto tra le parti è forte e consolidato da anni. Lo stesso discorso, invece, non lo si può fare certo per Jorge Lorenzo. Lo spagnolo è arrivato a Borgo Panigale in pompa magna, ma sinora ha deluso le aspettative.

Nonostante ciò ha lanciato più volte segnali di voler tenere il suo importante ingaggio, forte di una carriera di livello. Dall’altro lato però Ducati ha fatto capire palesemente di avere un budget più risicato per le prossime stagioni e di volergli abbassare lo stipendio. La lotta è aperta, ma a dare una mano alla Rossa potrebbe arrivare proprio Danilo Petrucci.

Nei test sinora Andrea Dovizioso e Danilo Petrucci hanno dimostrato di trovarsi a meraviglia sulla nuova Ducati. Jorge Lorenzo, invece, è apparso più volte “incartato” in questa pre-season. Proprio il rider di Pramac ha fatto capire di voler scalzare uno dei due piloti titolari Ducati per la prossima stagione.

Danilo Petrucci, infatti, a “Speedweek” ha dichiarato: “Se sono più veloce di Dovizioso o Lorenzo avrò una possibilità”. Parole che sanno di sana sfida all’interno della Ducati. Una guerra in famiglia che vedrà soltanto due vincitori.

Antonio Russo