CONDIVIDI
Danilo Petrucci
Danilo Petrucci (getty images)

Danilo Petrucci è riuscito a centrare il suo obiettivo, chiudere il Mondiale 2015 nella top ten. Impresa perfettamente e meritatamente riuscita dopo aver collezionato 113 punti e conquistato un podio memorabile a Silverstone, il primo nella sua carriera in MotoGP. Per il pilota ternano si tratta di un punto di partenza perchè nel 2016 l’intento è di migliorarsi ancora, anche a costo di sacrifici… a tavola.

Infatti Petrux non è un pilota con peli sulla lingua e in un’intervista rilasciata al ‘Corriere dell’Umbria’, confessa di voler dimagrire per andare più veloce: “Dimagrire un pochino mi permetterebbe di migliorare anche in accelerazione, mettere meno in crisi le gomme facendo buoni tempi anche con le gomme usate ed essere più costante per tutta la gara”.

Ma adesso è tempo di bilanci finali e il pilota del team Pramac Racing ricorda i momenti più bello del Motomondiale da poco concluso: “Sul bagnato la pista inglese di Silverstone perché ho fatto un secondo posto sul podio alle spalle di Valentino Rossi, mentre sull’asciutto è Sepang, in Malaysia, perché è uno dei circuiti più difficili di tutto il campionato e posso dire di averla gestita bene e questo ha contribuito nella mia crescita personale”.

Adesso bisogna lavorare sul futuro e, dopo i test di Valencia che hanno inaugurato la stagione 2016, nelle prossime settimane Danilo Petrucci ritornerà ancora una volta in pista per un test privato: “Nelle prossime settimane sarò impegnato con altri test, con vari eventi e gare di beneficenza. La vacanza può attendere”. Al termine di un campionato memorabile i suoi ringraziamenti vanno alla “mia famiglia, il team che ha lavorato con me, tutti quelli che mi hanno aiutato a realizzare il mio sogno e nella lista non voglio dimenticare anche quelli che non credevano nei miei successi – ha concluso – perché mi hanno dato una spinta in più non indifferente”.