CONDIVIDI
Dani Pedrosa
©Getty Images

MotoGP, Dani Pedrosa: “Non so dirvi nulla sul mio futuro”.

Dani Pedrosa non ha sciolto il mistero sul suo futuro alla vigilia del Gran Premio di Catalunya. A circa dieci giorni di distanza dall’ufficializzazione dell’addio alla Repsol Honda, il pilota di Sabadell sembra però allontanare l’ipotesi di lasciare il mondo delle corse: “Dopo l’ultima gara avevo detto che entro questo fine settimana avrei fatto sapere qualcosa riguardo al mio futuro ma, sfortunatamente, non ci sono novità e vi devo chiedere scusa. Non so nulla ancora riguardo quello che farò il prossimo anno”. L’impressione è che il suo destino sia legato alle sorti del team Petronas che potrebbe esordire in classe regina dal 2019, probabilmente andando a sostituire Marc VDS come squadra satellite Yamaha.

Ogni decisione viene quindi rinviata alla prossima settimana o entro il GP di Assen fra due settimane. “Sfortunatamente non posso dirvi nulla in questo Gran Premio. Le cose non sono chiare come vorrei. Posso solo assicurarvi che ho diverse opzioni per il futuro. Queste sono buone opzioni. Ma ho ancora bisogno di tempo per pensare. Non voglio affrettare le cose e quindi prendere la decisione sbagliata. Non ci sarà alcuna decisione questo fine settimana, perché voglio concentrarmi sulla preparazione e sulla gara”, ha aggiunto Dani Pedrosa. “Ho discusso con la gestione della Honda due anni fa che avrei potuto cercare un’altra sfida dopo il 2018. Quindi non c’è rumore. Stavamo cercando una soluzione di comune accordo. Certo, non è facile quando una tale separazione diventa realtà. Ma ne abbiamo già parlato prima. Non è venuto fuori dal nulla. È un buon momento per pensare al prossimo passo e affrontare nuove sfide”.

Il nodo in Yamaha sta nel fatto che non avrebbe a disposizione una M1 ufficiale, ma ci sono anche altre opzioni che starebbe vagliando. Ad esempio il possibile passaggio in SBK in sella alla Kawasaki come successore di Tom Sykes. “Non voglio dire se le dimissioni continuano ad essere un’opzione. Per ora, non voglio parlare di quali sono le mie opzioni. Sono ancora in una fase di riflessione. Vedo così tanti rappresentanti dei media qui… Sono davvero dispiaciuto di aver sollevato certe aspettative e oggi non posso dire nulla”.