CONDIVIDI
Johann Zarco
©Getty Images

MotoGP Catalunya, Johann Zarco: “Voglio tornare a lottare coi migliori”.

Con i ricordi eccellenti di una giornata di test molto positiva sul nuovissimo Circuit de Barcelona-Catalunya, la coppia Monster Yamaha Tech3 si dirige motivata al Montmeló per il Gran Premio di questo fine settimana. Dopo un difficile round nel Mugello dove Johann Zarco ha portato a casa più punti possibili, il francese è ansioso di tornare alle sue abituali posizioni di vertice, mentre Hafizh Syahrin è in missione per difendere la sua prima posizione di rookie.

Johann Zarco è attualmente quinto in campionato a quota 64 punti. “Il circuito di Catalunya è una pista fantastica e sono contento di tornare lì. Abbiamo fatto il test con la squadra e andava tutto bene, spero di trovare di nuovo questo buon feeling e di essere forte per tutto il weekendea, lottare per il podio o anche la vittoria, se il sogno diventasse realtà. Dopo due gare difficili, soprattutto al Mugello, dove stavo lottando, mi piacerebbe davvero poter tornare in una posizione ottimale con i migliori”.

Sedicesima piazza in classifica per Hafizh Syahrin che nelle prime sei gare ha incassato 17 punti. “Non vedo l’ora che arrivi il GP di Catalogna, che è come la mia seconda gara di casa, perché sono già da molto tempo in Spagna. Anche la pista è la mia preferita. Abbiamo già fatto il test qui e dopo la gara del Mugello ho un ottimo feeling con la moto e capisco il setup. Non vedo l’ora che arrivi questo round, voglio fare di nuovo una gara decente e lottare per il primo posto da rookie. Ora sono abbastanza forte, quindi sono ben preparato ad arrivare al Montmeló”.

Le gare di Le Mans e del Mugello hanno rallentato la frenetica corsa di Johann Zarco verso la testa della classifica. Herve Poncharal invita a lavorare a testa bassa per tornare nuovamente al top: “Nel complesso, siamo solo ansiosi di tornare al livello che avevamo prima di arrivare al Mugello. Barcellona è un posto che ci piace molto e l’anno scorso abbiamo avuto dei risultati importanti. Ovviamente, speriamo di ripetere questa grande prestazione, specialmente ora che questa sarà la prima gara del 2018 in cui siamo sicuri al cento per cento della nostra line-up 2019, quindi è una preoccupazione in meno nella mia testa e sicuramente anche una in meno per Hafizh”.