CONDIVIDI
photo Twitter

Nonostante abbia lasciato le gare alle fine del 2012, Casey Stoner è un personaggio molto ambito nel paddock della MotoGP. La sua presenza nel box Ducati lascia sognare ancora tantissimi tifosi desiderosi di rivederlo in azione, almeno come wild card, seppur l’ipotesi sia stata sempre respinta dall’ex campione.

Sono passati oltre dieci anni dalla vittoria del Mondiale con Ducati. Da allora la Desmosedici è cambiata totalmente e la GP18 sembra aver qualcosa in più rispetto agli anni precedenti. Ma Stoner resta legato con il cuore alla moto del 2009: “Era davvero impressionante, nonostante non stessi lottando per il Mondiale perché non potevo (per un problema di salute). Ora tutte le moto sono diventate molto competitive, qualsiasi moto può vincere in qualsiasi momento”.

I commenti sul Dovi e Lorenzo

Da collaudatore Ducati ha il compito di trovare un bilanciamento iniziale e poi fare comparazioni tra vecchi e nuovi materiali: forcelloni, mappe del motore e cose di questo tipo. Poi l’ultima parola tocca ai piloti ufficiali. Non nasconde di essere rimasto stupito da Andrea Dovizioso nel 2017: “Probabilmente anche lui ha iniziato la stagione senza aspettarsi di essere così competitivo – ha detto Casey Stoner a Motorsport.com -. Detto questo, il suo atteggiamento, il metodo di lavoro e tutto il resto hanno funzionato molto bene l’anno scorso. E’ sempre stato molto attento nelle gare: sapeva quando gestire le gomme e quando spingere”.

Discorso differente per Jorge Lorenzo da cui si aspettava qualcosa in più nonostante fosse l’anno di transito da Yamaha a Ducati. “Non mentirò: mi aspettavo di più da Jorge. Posso capire che nove anni con un costruttore sono lunghi ed è difficile quando si passa a guidare una moto molto diversa con cui bisogna prendere confidenza. Penso anche che Jorge abbia faticato ad adattarsi alle gomme Michelin quando hanno iniziato a modificarle un po’. Lo abbiamo visto diventare più forte con il passare delle gare, ma presumo che quest’anno potrà essere più spesso in lotta per il podio e per la vittoria. Vedremo, ma sì, mi aspettavo un po’ di più da lui”.

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori