CONDIVIDI
Carlo Pernat (Getty Images)
Carlo Pernat (Getty Images)

Dopo il Gran Premio del Sachsenring il campionato MotoGP va in ferie in attesa di riprendere il secondo tempo il prossimo 9 agosto, quando il Motomondiale sbarcherà a Indianapolis per la decima tappa stagionale.

In Germania le Honda ufficiali di Marc Marquez e Dani Pedrosa hanno siglato una doppia vittoria che sembra aver allontanato le nubi di una crisi, ma a fare un primo e lucido bilancio del Mondiale ci pensa il manager ligure Carlo Pernat sulle colonne del sito Gpone.com

“La Yamaha ha sempre patito questo tracciato che assomiglia più ad un kartodromo che ad un circuito motociclistico, ma comunque Valentino Rossi è riuscito a portarla sul podio davanti a Jorge Lorenzo che da due Gran Premi non sembra più lo stesso delle quattro vittorie consecutive”, ha spiegato Carlo Pernat.

La corsa al titolo iridato, secondo il manager genovese, sarà un discorso prettamente riservato ai piloti ufficiali della Yamaha, dal momento che il gap di 65 punti di Marc Marquez sembra escludere il campione della Repsol Honda, reo di non essersi accontentato quando ha rimediato le tre cadute e che sconta l’errore dei tecnici HRC sul nuovo telaio.

“Questa prima parte del mondiale ha mostrato un Valentino Rossi stratosferico che vuole a tutti costi arrivare alla conquista del suo decimo titolo mondiale. I presupposti ci sono tutti ed al momento sembra che l’unico che lo possa contrastare sia il suo compagno di squadra Jorge Lorenzo che però paga parecchio dal punto di vista psicologico rispetto al Dottore di Tavullia – ha detto Pernat -. Sembra ormai tagliato fuori dal gioco lo spagnolo Marc Marquez. Dei meno 65 punti in classifica rispetto a Valentino deve fare il suo mea culpa perché i suoi tre zeri nel punteggio generale sono frutto di errori dovuti al fatto di non sapersi mai accontentare nei momenti difficili”. Un errore di cui i piloti Yamaha hanno subito approfittato…!

 

 

 

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori