CONDIVIDI
Carlo Pernat (Getty Images)
Carlo Pernat (Getty Images)

 

Il successo di Marc Marquez nel GP del Sachsenring segna la definitiva riscossa della Honda e proietta una nuova incognita sulla seconda metà del campionato. Ovvero la possibilità di un colpo di scena da parte del Fenomeno di Cervera. A sostenerelo, all’imndomani del round tedesco, è il decano degli esperti di Moto GP, Carlo Pernat, come sempre senza peli sulla lingua.

 

Un nuovo scenario

Secondo il “Carletto” della classe regina, il trionfo della Honda era “abbastanza prevedibile visti i precedenti”. A questo punto – spiega a GPOne – la domanda da farsi è: ‘chi è il vero avversario di Valentino?’. I numeri dicono Lorenzo, la forza dice Marquez. Non darei per morto il suo campionato, anche se i punti da recuperare sono tanti, 65, in nove gran premi”.

Secondo il manager gonovese il secondo posto di Dani Pedrosa è importante quanto la vittoria di Marquez. “Se fossi in Honda – dice Pernat – prometterei dei bei premi a Dani. Può essere l’ago della bilancia ed arrivare, su alcuni circuiti, davanti a Rossi e Lorenzo. E Marquez, sperando che abbia messo la testa a posto e non vada più oltre il limite, potrebbe vincere altri sei o sette GP. Se la Honda riuscisse a fare gioco di squadra, il mondiale potrebbe riaprirsi, anche se è difficile”.

Alla luce di quanto visto finora, infatti, per Carlo Pernat “è molto difficile che Valentino non vada sul podio, e Lorenzo già lo aveva capito dopo Barcellona. Ora Rossi è tornato il caposquadra e Lorenzo, che ha preso un paio di piccole bastonate, non solo dal punto di vista del distacco, fa più fatica a batterlo”.

Anche la Ducati “potrebbe essere un piccolo ago della bilancia”, mentre “mi aspettavo di più da Suzuki su questa pista, ma non basta un ottimo telaio per essere veloci…”.

Resta ora da vedere cosa succederà al ritorno dalla pausa estiva, con l’appuntamento fissato tra un mese a Indianapolis. “Marquez non ha niente da perdere e cercherà di vincere ogni gara – è la previsione di Pernat – . La Honda, col telaio vecchio, è tornata competitiva”.

“Fra tre gare – conclude – avremo una vera cartina al tornasole, e secondo me indicherà che Marquez non è ancora fuori dal mondiale”.

 

 

 

 

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori