CONDIVIDI
Cal Crutchlow e Andrea Dovizioso (©Getty Images)

La stagione 2017 di Cal Crutchlow si è chiusa sottotono e un solo podio in Argentina. Dopo le due vittorie e i due podi del 2016 il pilota LCR Honda non può ritenersi soddisfatto del risultato finale: “E’ stata una stagione media”.

Nono posto assoluto nel 2017, 112 punti complessivi e una buona dose di delusione per il 32enne britannico: “Ma se guardi i risultati, sono finito al quarto posto per tre volte. Questo mi ha infastidito molto in seguito, perché ovviamente vuoi salire sul podio. Anche se il quarto posto è un buon risultato nella classe MotoGP, sono sempre tornato a casa incazzato. Vorrei aver finito quinto, perché poi non mi sarei perso il podio. Oltre al podio in Argentina sono arrivato spesso quarto o quinto”.

Cal Crutchlow ha ripetutamente sfiorato il podio, tre volte al quarto posto e tre volte al quinto posto. “Sono deluso dal fatto che non sono salito sul podio più spesso. Ma ho buttato via alcune occasioni. Ma abbiamo sicuramente lavorato con accortezza su ciò che avevamo quest’anno”.

Un occhio al passato

I risultati di Andrea Dovizioso hanno meravigliato tutti, Ducati compresa. Alla fine del 2014 Crutchlow ha deciso di lasciare Borgo Panigale sostituito da Andrea Iannone. Il Dovi è stato suo compagno di squadra già nel 2012 ai tempi della Tech3: l’italiano finì 4°, Cal 7°. Nel 2014 si sono nuovamente incontrati nel team Ducati: Dovizioso ha raggiunto il 5° posto, Crutchlow il 13° e ha lasciato la Rossa dopo una sola stagione e prima della scadenza di contratto.

Anche se il britannico è sempre stato alle spalle di Dovizioso come compagno di squadra, il pilota della LCR Honda è convinto di essere alla pari con il vice campione del mondo 2017 in termini di velocità. “Penso di avere la stessa velocità di Dovi. Quando eravamo alla Tech3 Yamaha e poi compagni di squadra in Ducati avevamo sicuramente una velocità simile “, ha affermato Cal Crutchlow. “In realtà, come pilota siamo l’opposto, ma in pista, la velocità è sempre la stessa. Se fossi rimasto con la Ducati, avremmo ottenuto risultati molto, molto simili”.

 

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori