CONDIVIDI
Cal Crutchlow
Cal Crutchlow (© getty images)

 

Dopo i test di Valencia e di Jerez, dove è apparso evidente come le gomme Michelin che verranno utilizzate nella prossima stagione siano radicalmente differenti dalle Bridgestone impiegate in questi ultimi anni, tutti i piloti hanno capito che dovranno devono adattare il loro stile di guida ai nuovi pneumatici.

Le gomme Bridgestone consentono di ritardare la frenata all’interno della curva, una possibilità decisamente apprezzata da fuoriclasse come Marc Marquez, Valentino Rossi e Cal Crutchlow, oltre a trasmettere un grande senso di sicurezza sull’anteriore. Le Michelin, invece, offrono un’eccellente aderenza e stabilità nel posteriore, mentre sul davanti lasciano a desiderare. Non a caso durante i test con i nuovi pneumatici si sono avute più di 30 cadute, praticamente tutte imputabili alla défaillance dell’anteriore.

 

Novità in vista

A quanto pare, i piloti della MotoGP dovranno fare “reset” e dimenticare tutto quanto appreso finora. Cal Crutchlow, tra gli altri, si è mostrato visibilmente preoccupato per il comportamento delle gomme francesi. Secondo il centauro britannico, però, qualcuno se la caverà meglio di altri…

“Da quello che abbiamo visto nei test di Valencia, penso che Dani Pedrosa sarà il più favorito nella prossima stagione”, ha dichiarato il rider dell’LCR Honda, come riportano i colleghi di Solomoto.es. Il motivo? “Grazie al suo peso (51 kg) e al suo stile di guida, carica di meno l’anteriore in frenata, a differenza di tutti gli altri”.

Il competitor spagnolo avrebbe anche un altro asso nella manica: “Dani ha anche esperienza con la Michelin – sostiene Crutchlow – e i tempi che ha fatto a Valencia gli sono costati ben poca fatica. Sarà lui l’uomo a seguire il prossimo anno”. Né Marquez, né Rossi o Lorenzo, dunque. Per il simpatico pilota britannico, il nuovo punto di riferimento sarà Pedrosa.

A Sepang, tra poco più di un mese, sapremo se ha ragione oppure no.