CONDIVIDI
Andrea Iannone
photo Twitter

MotoGP Austin | Tempi e classifica finale delle Prove Libere 3

Il sabato del GP di Austin si apre sotto un cielo plumbeo che minaccia pioggia e le condizioni della pista leggermente migliori rispetto al venerdì. In casa Ducati si cerca il miglior carico aerodinamico per trovare il miglior feeling con l’avantreno soprattutto in entrata di curva, ma c’è la sensazione che il feeling con le gomme non sia ancora ottimale e si va alla ricerca di un giusto compromesso con le sospensioni.

Andrea Iannone esordisce subito con un buon tempo, ma Marc Marquez gli resta incollato allo scarico e ottiene il miglior crono confermando di avere il miglior ritmo con una Honda che si trova a proprio agio sul tracciato texano. Una lieve pioggerellina a dieci minuti dalla fine della FP2 smorza i tentativi di time attack e i tentativi al limite vanno a vuoto. Valentino Rossi preferisce restare ai box ai primi accenni di pioggia e prende la nona piazza a 359 millesimi dal best lap che gli vale un tranquillo accesso alla Q2. Sfortunato Danilo Petrucci che non è riuscito a trovare il bilanciamento con la carena aerodinamica per tentare l’attacco alla top-10 e sarà costretto alla Q1.