CONDIVIDI
Andrea Iannone
Getty Images

MotoGP, Andrea Iannone: “Preferivo continuare con la Suzuki”

Andrea Iannone vola al comando al termine della prima giornata di libere in Australia. Terzultima gara per The Maniac in sella alla Suzuki prima del passaggio in Aprilia. C’è grande voglia di chiudere in bellezza questa avventura, anche se c’è qualche rimorso per la scelta della casa di Hamamatsu che gli ha preferito Joan Mir per il prossimo biennio.

“Abbiamo fatto dei passi in avanti a livello di set-up che mi permettono di guidare al meglio”, ha affermato ai microfoni di Sky Sport MotoGP. “Secondo me è una pista dove bisogna avere gli attributi, si va molto forte, soprattutto l’ultimo curvone e la prima curva, è una pista dove c’è vento, la moto non è mai così tanto stabile, comunque è pericoloso ma divertente guidare qua”.

Andrea Iannone in Aprilia con qualche rammarico…

Dal 20 novembre inizia una nuova era in sella alla RS-GP di Noale, una scelta un po’ coatta, perché Andrea Iannone avrebbe preferito proseguire con la GSX-RR, se non fosse stato che i tempi del mercato piloti abbiano costretto i vertici Suzuki a prendere decisioni affrettate. “Con un altro anno in più o due avremmo potuto fare grandi cose, ma non è così. Finisce perché la Suzuki ha ritenuto fare altre scelte a livello di pilota, io sarei rimasto tranquillamente altri due anni perché è un gruppo che lavora bene. Ma il 2017 ha segnato determinate cose e le difficoltà che abbiamo affrontato hanno segnato il futuro, non sono state capite, ma oggi stiamo facendo il nostro lavoro e questo è l’importante“.

L’assetto della moto è rimasto immutato dopo Aragon, si prosegue con i lavori di rifinitura sulla base della GSX-RR. “Abbiamo lo stesso setting da Aragon, non ho avuto possibilità di fare test e con Rins hanno portato a Misano un set-up differente che non ho utilizzato… La moto è uguale, abbiamo fatto delle modifiche a livello di sospensioni, ma di materiale nuovo non è arrivato niente – ha concluso Andrea Iannone -. Abbiamo una moto che al 90% delle volte è sempre di base ad un livello molto alto, quando cerchi di fare l’ultimo step è la cosa difficile e abbiamo l’incognita se riusciamo a farlo per la gara o no”.

Resta sempre aggiornato con le nostre ultimissime news di motori e altro su Google News

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori