CONDIVIDI
Andrea Dovizioso
Andrea Dovizioso (©Getty Images)

Andrea Dovizioso ha fatto un 2017 oltre qualsiasi previsione. E’ stato in lotta per il titolo MotoGP 2017 fino all’ultima gara, mettendo in difficoltà Marc Marquez. Sei vittorie come lo spagnolo, però qualche passo falso in più lo ha condannato.

Il pilota Ducati è stato intervistato da Premium Sport per commentare questa stagione ricca di soddisfazioni: “Il 2017 è stato strepitoso, bellissimo. Siamo partiti subito bene in Qatar, ma poi al Mugello abbiamo fatto l’ultimo salto per giocarcela fino alla fine. Abbiamo capito un sacco di cose, siamo riusciti a gestire i weekend. Un anno importante importante e ritengo sarà la nostra base per il prossimo anno”.

MotoGP Ducati, Dovizioso felice per il 2017

Dovizioso ha senza dubbio fatto un salto di qualità quest’anno. Già nella seconda metà de 2016 era migliorato, però nell’ultimo campionato ha fatto uno step ulteriore: “E’ troppo definire quest’anno una mia svolta personale. Però è stato un lavorare sui propri limiti e migliorare. Quando sei a questi livelli, piccole differenze possono creare un grande risultato a fine anno. Questo è quello che è successo. Ciascuno ha i propri limiti ed è fatto a proprio modo, ha le proprie caratteristiche con pregi e difetti. Bisogna conoscersi il più possibile e cercare di lavorare. Riuscire a ottenerlo a 31 anni dà ancora più gusto”.

Il Dovi è soddisfatto del lavoro svolto da lui e dalla Ducati. Il forlivese non ha rimpianti: “A bocce ferme è troppo facile dove avremmo potuto fare meglio, ma non conta niente. Tutti possono fare di meglio dopo aver già fatto qualcosa. Al momento della gara bisogna tirare fuori il massimo. Non ci recriminiamo niente quest’anno. Noi abbiamo fatto qualcosa di più, che nessuno si sarebbe aspettato. Logico che a fine anno possa scocciare quando vedi che mancano tot punti, però io non la vedo così. Quest’anno è stata una bellissima stagione, facendo un’esperienza importante per il futuro”.

 

Matteo Bellan