CONDIVIDI
Aleix Espargarò
Getty Images

MotoGP, Aleix Espargarò: “Piaggio più grande di Ducati”

Aleix Espargarò arriva al giro di boa del Motomondiale dopo 4 ritiri, una gara non disputata al Sachsenring per infortunio nel warm-up, due volte nella top-10 quando è riuscito a tagliare il traguardo. Lo sviluppo dell’Aprilia RS-GP tarda a decollare e serve lavoro e pazienza per intravedere i primi risultati degni di nota.

Con un calendario ricco di appuntamenti, con i primi test iniziati a fine gennaio e l’ultimo a fine novembre, con due sole settimane di stop in estate, la mente di un pilota viene messa sotto torchio per un anno intero. Ma non è lo stress psicologico a condizionare i pessimi risultato di questa prima metà di stagione. “I risultati sono stati un disastro. La prima parte della stagione è stata un vero disastro… Soprattutto in tre delle sette gare la moto si è fermata. Sono caduto in una sola gara. Abbiamo testato parecchio, ma è ancora presto”, ha detto lo spagnolo a Crash.net.

Collaudatore e altri investimenti per Aprilia

Serve urgentemente un buon collaudatore che consenta ai due piloti Aprilia di scrollarsi parte del lavoro e arrivare più rilassati nei week-end di gara. “Se vogliamo battere le moto giapponesi e anche la Ducati, dobbiamo fare più test di loro, tre volte di più. Dobbiamo provare molte cose. Abbiamo bisogno di un collaudatore veloce e penso che sia un buon miglioramento per la prossima stagione… In realtà Piaggio è molto più grande di Ducati – ha sottolineato Aleix Espargarò -. Il gruppo Piaggio può investire ciò che vuole. Sono molto, molto grandi. È nelle loro mani investire e decidere dove vogliono portare la moto. Ovviamente è chiara la situazione che abbiamo adesso. Se vogliamo migliorare e vogliamo battere le migliori moto del mondo dobbiamo migliorare in tutti i settori”.

Romano Albesiano, responsabile dell’attività racing di Aprilia ha invitato tutto la squadra a lavorare con più serenità. “Penso che nell’organizzazione possiamo migliorare molto. Nel box dobbiamo essere più calmi e avere un’organizzazione migliore… per la prossima stagione sono sicuro che andrà molto meglio. Ovviamente, in questa stagione, quando ti senti bene in sella alla moto e sei vicino ai primi sei e la moto si ferma per tre volte non è facile essere calmo al prossimo round. Al turno successivo succede di nuovo. Cerchi di essere calmo e succede di nuovo. Quindi è molto difficile per me essere calmo e non avere pressione. Vuoi recuperare i punti che hai perso in tre round in uno. È peggio, molto peggio – ha confessato Aleix Espargarò -. Ma questo è il campionato del mondo; non hai tutta la tua vita per essere qui. La stagione non è iniziata nel modo migliore per essere rilassati. Ma sono pienamente d’accordo con Romano sul fatto che stiamo perdendo un po’ di ritmo nel box”.