CONDIVIDI

La MotoGp 2018 si prepara ad un cambiamento abbastanza radicale. Da quest’anno, infatti, ci sarà la riorganizzazione delle gare. Ben sette di quelle in programma avranno dei giri in meno. La Commissione di Sicurezza ha introdotto la rivoluzionaria novità dopo aver ascoltato i pareri dei piloti al fine di consentire una migliore organizzazione degli eventi.Saranno le gare di Austin, Le Mans, Catalunya, Brno e San Marino ad avere un giro in meno.

A differenza di Jerez che di giri in meno ne avrà due. Valencia addirittura tre. La notizia arriva quando manca appena un anno all’esordio del campionato elettrico. Campionato che verrà presentato a Roma e andrà in scena prima delle gare di MotoGp, che di consueto hanno inizio verso le 14.00.

Il cambiamento desta qualche preoccupazione di troppo in Valentino Rossi che, a sorpresa, ha manifestato queste sue perplessità soprattutto in merito al campionato elettrico: “Ducati e Honda sono ancora un passo avanti.

Confido in un miglioramento ma va molto meglio rispetto all’anno scorso”.Intanto, sono già partiti i primi test. Abbiamo già assistito a quelli in Malesia (Sepang) e i prossimi sono già segnati sul calendario: si terranno tra il 16 e il 18 febbraio in Thailandia (Buriram). In Qatar, invece, dal 1° al 3 marzo. Poi, motori pronti, partirà il motomondiale! Come di consueto, sarà intervallato da altri test.

Test che andranno in scena in Spagna il 7 maggio (Jerez de la Frontera) e il 18 giugno (Barcellona), prima degli ultimi che si terranno in Repubblica Ceca il 6 agosto (Brno).MotoGp, il calendario completo dei test18 marzo Qatar (Losail), 8 aprile Argentina (Rio Hondo), 22 aprile Circuito delle Americhe (Texas), 6 maggio Spagna (Jerez de la Frontera), 20 maggio Francia (Le Mans), 3 giugno Italia (Mugello), 17 giugno Spagna (Barcellona), 1° luglio Olanda (Assen), 15 luglio Germania (Sachsenring), 5 agosto Repubblica Ceca (Brno), 12 agosto Austria (Spielberg), 26 agosto Gran Bretagna (Silverstone), 9 settembre San Marino (Misano Adriatico), 23 settembre Spagna (Aragon), 7 ottobre Thailandia (Chang), 21 ottobre Giappone (Motegi), 28 ottobre Australia (Philip Island), 4 novembre Malesia (Sepang), 18 novembre Spagna (Valencia)