CONDIVIDI
Jorge Lorenzo (Getty Images)
Jorge Lorenzo (Getty Images)

Inizio di stagione in salita per Jorge Lorenzo, che nelle prime tre gare ha collezionato solo 37 punti iridati proiettandolo al quarto posto in classifica, con 29 punti di distacco dal leader Valentino Rossi. Ma c’è tutto il tempo per recuperare e non è un mistero che il pilota maiorchino è in gran forma può rendere la vita difficile a chiunque, sfortuna permettendo.

Infatti in Qatar un problema al casco lo ha costretto a rallentare nelle fasi finali, ad Austin è stato colpito da bronchite, in Argentina non ha trovato il giusto feeling con la sua M1 e con la scelta sbagliata della gomma anteriore,

Lin Jarvis, Direttore Generale Yamaha MotoGP, ha chiesto al suo pupillo di riacquistare fiducia nei propri mezzi, convinto che può dire la sua nella lotta al titolo mondiale: “Jorge ha avuto tre problemi diversi in tre gare. In Argentina, un altro pneumatico sarebbe stato di certo una scelta migliore, ma si è fidato delle sue sensazioni e in questo caso ha sbagliato”.

Ma secondo i vertici della Movistar Yamaha, compreso il team manager Wilco Zeelenberg, il pilota spagnolo tornerà presto a lottare per la vittoria: “Ora è importante che non si arrenda e rimanga forte. Sappiamo che può essere mentalmente forte e concentrato. Non deve farsi prendere dal panico. Siamo solo alle prime tre gare, ce ne sono ancora 15 in calendario. E Jorge si trova davanti a Marc Márquez in classifica”, ha ricordato Lin Jarvis.

A Jerez de la Frontera arriverà la prestazione della riscossa? In caso contrario la ‘remuntada’ potrebbe diventare una strada tutta in salita per Jorge Lorenzo, considerando che le Ducati sono in grandissima forma, Valentino Rossi idem e Marc Marquez darà il massimo per ritornare in vetta alla Top Class. Una cosa è certa, lo spettacolo è assicurato!