CONDIVIDI
Marco Bezzecchi
Marco Bezzecchi (©Getty Images)

Moto3, Pit Beirer, direttore Motorsport KTM, punta su Marco Bezzecchi per il 2019.

KTM vuole tornare alla conquista del Mondiale Moto3 e per raggiungere questo obiettivo ha intenzione di preservare i giovani talenti del calibro di Marco Bezzecchi, Dennis Foggia e Jaume Masia. Nella stagione 2017 le prime sette posizioni in classifica piloti erano detenute dalla Honda, un equilibrio di potere che la casa austriaca vuole cercare di sovvertire. E se non ci riuscirà quest’anno l’obiettivo dovrà essere centrato per il 2019. Per il 2018, KTM ha rilevato le squadre Mahindra di Ángel Nieto (Arenas, Migno), CIP (McPhee, Yurchenko) e il team Peugeot PrüstelGP.

KTM punta al Mondiale Moto3 2019

Ma il talento su cui si vuole scommettere è Marco Bezzecchi, allievo della VR46 Riders Academy che ha conquistato una vittoria e un podio in tre gare, sposando al meglio il suo stile di guida con il “rolling chassis” di Mattighofen. Marco Bezzecchi ora detiene il 3° posto in classifica a quota 43, a soli 12 distanze dal leader Jorge Martin in sella alla Honda Gresini, ma Pit Beirer, direttore Motorsport KTM, sa che la conquista del titolo iridato non sarà facile: “Non abbiamo bisogno di parlare del titolo al momento”, ha detto a Speedweek.com. “Ma l’anno scorso non eravamo in attacco, anche i podi non erano praticamente possibili. Ma ora vedo che in ogni sessione di allenamento e in ogni gara siamo di nuovo . e non con fortuna – davanti. Al momento abbiamo Jorge Martin al vertice del campionato, che in realtà è straordinario, ma con tutti gli altri possiamo effettivamente tenere il passo molto bene. Abbiamo svolto un grande lavoro di dettaglio sulla nostra moto in Moto3 durante l’inverno. Sembra migliore e più competitiva. Parlare del titolo sarebbe presuntuoso al momento, ma siamo di nuovo bravi e questo ci dà fiducia”.

L’obiettivo di KTM è cercare di preservare le posizioni di alcuni giovani piloti che possono puntare in alto, cosa che negli ultimi anni non sempre è riuscita per via del salto di categoria (vedi Miller, Oliveira e Binder). “Se potessimo tenere giovani talenti come Masia, Foggia e Bezzecchi sulla KTM, nelle squadre in cui guidano ora, potremmo arrivare alla stagione 2019 con un forte team di piloti. Questo sarebbe il nostro obiettivo – ha concluso Pit Beirer -. E questo sembra abbastanza buono in questo momento”.