CONDIVIDI

Dopo un’assenza di 42 anni, MV Agusta sta tornando nel motomondiale nel 2019, come produttore nella classe Moto2. La fabbrica italiana, che ha collaborato con Forward Racing per il nuovo progetto, utilizzerà un telaio a traliccio in acciaio con piastre laterali in alluminio, un forcellone in alluminio e sospensioni Ohlins per ospitare il nuovo motore Triumph Moto2 765cc.

“Sono davvero orgoglioso di vedere il sogno di ricongiungersi al Campionato del Mondo di Motociclismo divenuto realtà”, ha dichiarato il presidente della MV Agusta, Giovanni Castiglioni. “Desidero ringraziare tutti i nostri ingegneri, tecnici e progettisti, oltre allo staff del Forward Racing Team per aver realizzato questo progetto in così poco tempo. Voglio esprimere la mia gratitudine a Giovanni Cuzari, che ha creduto in noi e ci ha spinto a fare del nostro meglio. Naturalmente c’è ancora molto lavoro da fare, ma passo dopo passo miglioreremo la nostra competitività”.

Il proprietario del team di Moto2, Giovanni Cuzari, ha aggiunto: “Ho seguito questo sogno dall’era di Claudio [Castiglioni]. Molte volte ho insistito con MV Agusta per un ritorno in MotoGP e, quando Giovanni ha preso il posto di suo padre, lo ho spesso incoraggiato a credere in un progetto così ambizioso. Finalmente lo ha fatto, e oggi, 42 anni dopo, faremo i primi passi con il prototipo Moto2 MV Agusta. Sono molto emotivo ma consapevole che questa è solo una prima uscita e che c’è un’enorme quantità di lavoro da fare di noi.

“Ho avuto modo di conoscere da vicino il Centro Ricerche Castiglioni, il vero cuore di MV Agusta, e ora sono convinto che abbiamo tutto per realizzare un grande progetto: la passione e la professionalità del gruppo guidato da Paolo Bianchi, insieme alla mia fantastica squadra, che ringrazio individualmente, è sicuramente il giusto mix per poter puntare al meglio. Oggi è un punto di partenza per riportare questo marchio molto in alto, un ringraziamento speciale va a tutti coloro che hanno sostenuto e supportato questo progetto – ha concluso Giovanni Cuzari -, ora l’attenzione va in pista”.

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori