CONDIVIDI
Valentino Rossi (Getty Images)

Valentino Rossi chiude il Mondiale 2017 con il quinto posto di Valencia, mettendo fine a una stagione difficile sia dal punto di vista tecnico che fisico, dopo l’infortunio rimediato alla vigilia del GP di San Marino. Adesso l’attenzione si sposta sui test di martedì e mercoledì, in attesa che la casa di Iwata apporti le necessarie modifiche alla YZR-M1. A disposizione alcuni nuovi elementi, ma sarà importante capire quale direzione prendere per lo sviluppo della prossima moto.

Partito dalla settima piazza ha tenuto un buon ritmo nelle fasi iniziali, poi ha beneficiato del caos in pista per concludere quinto alle spalle di Alex Rins, con un gap di 18″ dal vincitore Daniel Pedrosa. “Volevamo fare meglio, certo, ma era la specie di gara che mi aspettavo. Sapevo che avremmo sofferto perché il mio ritmo durante il fine settimana non era fantastico – ha dichiarato Valentino Rossi -. Non abbiamo avuto abbastanza grip, quindi abbiamo lottato. Ora pensiamo ai test pre-stagionali che saranno molto importanti, perché dobbiamo ridurre il divario, migliorare l’ambiente e cercare di arrivare pronti per la prossima stagione”.

A poco è servito l’azzardo di scendere in gara con il telaio 2016. “Purtroppo il telaio dell’anno scorso non era così facile, per certe cose siamo andati meglio, per altre siamo andati peggio. Penso che con il nuovo telaio saremmo andati uguale”, ha dichiarato il Dottore. “Devo dire che la moto è un po’ più facile da guidare, ma rimaniamo in difficoltà con le gomme e questo è il nostro problema… Ci sono tante cose a cui facciamo fatica a dare una risposta. Io sono stato 20 secondi più lento dell’anno scorso con le stesse gomme e questo è veramente un mistero”.

La fabbrica giapponese è preoccupata, si è subito messa in contatto con i piloti dopo il GP di Valencia, ma soluzioni all’orizzonte sembrano non esserci. “Non mi hanno detto cosa faranno. Mi sono stati soprattutto a sentire e mi hanno fatto delle domande. Noi sappiamo qualcosa, ma fino ad un certo punto”, ha aggiunto Valentino Rossi. “Speriamo che la prova di oggi sia servita per fare in modo che possiamo essere competitivi all’inizio dell’anno prossimo”.