CONDIVIDI
Valentino Rossi
Valentino Rossi (©Getty Images)

Pole position da record per Valentino Rossi al Mugello. Nelle Qualifiche MotoGP del Gran Premio d’Italia è il 39enne pilota Yamaha a mettersi davanti a tutti.

Un risultato inatteso, dato che il test svolto sul circuito toscano qualche settimana fa era andato male. Ma nel team Movistar hanno fatto in modo di sistemare le cose. E il terzo tempo di Maverick Vinales testimonia la bontà complessiva di quanto fatto nel box. Ma la cosa più importante sarà fare bene in gara, dove la Yamaha potrebbe soffrire le alte temperature e cedere qualcosa a livello di gomme. Questo è ciò che preoccupa di più.

MotoGP Mugello, Valentino Rossi commenta la pole

Valentino Rossi al termine delle Qualifiche è intervenuto ai microfoni di Sky Sport MotoGP per commentare la pole position conquistata al Mugello: «Fare la pole qui al Mugello è sempre speciale. Mi sono goduto il giro dopo le qualifiche in cui salutare tutti, è stato bello. Sono bei momenti. Era da tanto che non facevo la pole e farla qui è super».

Il pilota numero 46 della Yamaha ha spiegato come ha costruito questo risultato inatteso: «Abbiamo lavorato tanto e bene oggi. Quando abbiamo messo le gomme medie e dure, quelle per la gara, ho sofferto. Non ero velocissimo ed ero preoccupato. Con la morbida invece mi sono trovato bene. Già il primo giro era stato buono, poi nel secondo mi è venuto tutto bene. Non avevo traffico, ho potuto spingere forte e non ho sbagliato. Ho fatto tutto bene».

Valentino Rossi ci ha messo del suo per prendersi questa pole position, però ammette che comunque la sua Yamaha è migliorata: «Nel test di Barcellona non avevamo niente di nuovo, siamo andati a scavare nelle cose vecchie per vedere qualcosa che ci potesse aiutare. In effetti siamo migliorati un po’ come guidabilità, mi sento meglio e la moto curva meglio. Abbiamo messo tutto insieme, abbiamo continuato a lavorare qua, ci abbiamo creduto e secondo me siamo migliorati un po’. Domani sarà più dura, siamo tutti lì vicini. Bisogna assolutamente cercare di salire sul podio».

Il Dottore ha spiegato cosa lo preoccupa in ottica gara, ovviamente parla dei pneumatici: «Soffriamo molto con le gomme, spero soffrano anche gli altri. Però noi sicuramente. Sia davanti che dietro è veramente complicato. Poi più metti gomme dure più perdi grip e performance, però vediamo».

 

Matteo Bellan

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori