CONDIVIDI
rossi vinales zarco
Valentino Rossi tra Maverick Vinales e Johann Zarco

Importante evento per Yamaha in Thailandia. La casa di Iwata si è presentata a Buriram, dove domani scattano i test sulla pista new-entry della MotoGP, con tanti suoi team.

Abbiamo visto la squadra Movistar, impegnata con Valentino Rossi e Maverick Vinales nella top class del Motomondiale. C’era Johan Zarco della formazione satellite Tech3. Ma anche la squadra Pata, che corre con Alex Lowes e Michael van der Mark nel campionato mondiale Superbike. Inoltre c’erano piloti e team manager di strutture che partecipano a competizioni nazionali in Asia.

MotoGP, Rossi e Vinales parlano da Buriram

Tante presente e dunque poche parole rilasciate da ciascuno dei protagonisti. Per quanto riguarda Valentino Rossi, gli è stata fatta una domanda sulle sue impressioni sulla nuova Yamaha YZR-M1 2018 dopo il test di Sepang: “Questa parte della stagione è sempre importante, perché si lavora e si cerca di capire la giusta strada per essere competitivi dalla prima gara. A Sepang il feeling con la nuova moto è stato positivo, mi sono sentito bene. Dobbiamo lavorare ancora, però sono abbastanza ottimista”.

Il pilota 38enne in Italia si è impegnato molto con la VR46 Riders Academy per far crescere talenti italiani. Però ha anche stretto un accordo con Yamaha per aiutare giovani rider asiatici, nell’ambito del progetto ‘The Master Camp’. Valentino ne parla così: “Solitamente lavoro con piloti italiani, però con Yamaha e il Master Camp lavoriamo molto anche con piloti asiatici. Penso che abbiano buone qualità e potenziale. E credo che in futuro vedremo diversi rider asiatici nel campionato mondiale”

A Maverick Vinales vengono domandate le sue impressioni sulla pista di Buriram, dove correrà per la prima volta: “Ci sono stato con lo scooter e onestamente non mi aspettavo un tracciato così. Mi è piaciuto molto. E’ un piacere venire qui”.

Allo spagnolo viene anche chiesto cosa deve fare per vincere il titolo, dopo aver chiuso terzo il campionato MotoGP 2017: “Devo provare a essere forte e consistente durante tutto l’anno. Ci siamo provando. Abbiamo una buona moto, un buon team e stiamo lavorando molto in questi test per sviluppare bene la moto ed essere forti in gara”.

Matteo Bellan