CONDIVIDI
Valentino Rossi
Valentino Rossi (foto Instagram)

Valentino Rossi in questi giorni è impegnato nel Monza Rally Show 2017. Ha vinto le due ultime edizioni, portandosi a quota cinque successi totali. Un primato che condivide con Dindo Capello, noto pilota di rally che ha anche negato presunte irregolarità nei trionfi del ‘Dottore’ nella competizione.

Nel Day-1 Rossi ha chiuso al quarto posto, a poco più di 4 secondi dalla coppia Neuville-Mikkelsen e penalizzato per aver toccato un birillo. 5  secondi di penalità che gli sono stati fatali, dato che altrimenti sarebbe stato lui il leader. Affiancato dal suo co-pilota Carlo Cassina, oggi proverà a rimontare sulla sua Ford Fiesta WRC.

Valentino Rossi dopo il day-1 del Monza Rally Show 2017

Valentino Rossi al termine della prima giornata del Monza Rally Show 2017 si è concesso ai microfoni dei giornalisti. Queste le sue dichiarazioni raccolte da Motorsport.com: “Sono contento perché siamo veloci. Già nella prima speciale siamo andati bene, nella seconda ho fatto il miglior tempo anche se a pari merito con Bonanomi. Però purtroppo ho buttato giù un birillo, ho fatto un piccolo errore in frenata e l’abbiamo pagata cara perché abbiamo preso 5″ di penalità e siamo scesi al quarto posto. Sarà una bella lotta, ci sono 4 o 5 macchine che possono puntare alla vittoria”.

Inevitabile parlare anche di MotoGP, soprattutto considerando che a inizio settimana ci sono stati due giorni di test Yamaha a Sepang. Il nove volte campione del mondo ha commentato così: “I test sono andati piuttosto bene perché avevamo un motore da provare che è andato piuttosto bene. Poi siamo riusciti a provare sia sull’asciutto che sul bagnato e questo è servito perché sono condizioni che possiamo trovare in gara nel corso della stagione. Ma oltre a quello non avevamo nulla. La moto era la vecchia, quindi dobbiamo aspettare febbraio e questa volta speriamo di poter fare le giuste scelte”.

C’è dunque soddisfazione in merito al nuovo motore Yamaha, anche se è presto per fare valutazioni complete. La nuova M1 arriverà solamente nel 2018. Dunque bisogna aspettare per capire se il nuovo progetto sarà migliore di quello 2017. Battuta finale per Valentino, che aveva dichiarato recentemente che Johann Zarco assomiglia a Max Verstappen per il suo stile. Stesso paragone per un altro illustre collega: “A che pilota di F1 paragonerei Marquez? Direi Verstappen anche lui”.

 

Matteo Bellan