CONDIVIDI
Valentino Rossi
Valentino Rossi (©Getty Images)

Valentino Rossi a 38 anni si appresta a concludere un’altra stagione nel Motomondiale. Il nove volte campione del mondo non è sicuramente soddisfatto di come sono andate le cose, dato che la Yamaha M1 2017 si è rivelata una moto non sempre competitiva e con diversi problemi da risolvere.

Non a caso la versione 2016 guidata da Johann Zarco si è rivelata più forte in alcuni circuiti. Il segnale che il progetto della casa di Iwata per quest’anno non si è rivelato azzeccato. E mettiamoci pure che sia Honda che Ducati sono state superiori quasi ovunque. Sicuramente c’è tanto da lavorare per potersela giocare nel 2018, anno in cui tutti i contratti dei top rider andranno in scadenza.

MotoGP, Valentino Rossi sul suo futuro

Valentino Rossi in occasione dell’EICMA a Milano è stato intervistato da Sky Sport e ha parlato del prossimo Gran Premio di Valencia, appuntamento conclusivo del campionato MotoGP 2017: “E’ un momento importante, sono contento perché ci arrivo abbastanza bene in questa settimana nella quale finalmente ho potuto stare un po’ a casa. La gamba è migliorata molto, mi sento abbastanza in forma. Naturalmente la cosa più importante sarà fare una bella gara a Valencia, ma poi sarà importante anche dopo perché ci saranno due giorni di test martedì e mercoledì dove proveremo qualcosa per il futuro. Andremo anche in Malesia prima della fine dell’anno. C’è la gara e in più quattro giorni di test”.

I test di Valencia e Sepang saranno molto importanti per indirizzare il lavoro riguardanti la nuova M1, che comunque non debutterà subito: “Non ci sarà la moto 2018. Non penso che avremo tante cose nuove, però qualcosa probabilmente sì. I giapponesi lavorano sempre, dopo le ultime tre gare hanno analizzato i dati e hanno delle idee, delle cose da provare. Sarà interessante, anche perché Valencia è sempre una pista difficile e ostica. Cercheremo di essere veloci”.

Valentino si è anche espresso in merito alla lotta per il titolo, che vede Andrea Dovizioso dover vincere per forza a a Valencia e sperare che Marc Marquez arrivi al massimo dodicesimo: “Missione molto difficile per lui. Però di solito quando c’è la speranza è piccolina, ci credi comunque e ci provi. Dovizioso quest’anno ha fatto vedere cose incredibili, ci proverà anche a Valencia. Bello che il campionato si decida all’ultima gara, c’è sempre una bella tensione e spero di essere lì a lottare con loro”.

Infine Rossi è stato interpellato sul momento che vive la Yamaha e sul suo futuro, dato che nel 2018 avrà 39 anni e un contratto in scadenza: “Dopo l’Australia ero molto ottimista, perché avevano trovato delle cose e sarebbe stato importante avere una conferma in Malesia. Una mezza conferma l’ho avuta, dato che sulle prove sull’asciutto sono sempre stato veloce. Poi venti minuti prima della gara ha piovuto e noi sull’acqua siamo un po’ in difficoltà invece. Deciderò se continuare l’anno prossimo, dopo qualche gara. Se sarò competitivo mi piacerebbe continuare, vediamo…”.

 

Matteo Bellan