Andrea Dovizioso Ducati MotoGP Qatar
Andrea Dovizioso (©Getty Images)

MotoGP, nota ufficiale della FIM sulla sentenza riguardante il “caso Ducati”.

E’ rimasta ancora aperta la vicenda riguardante la regolarità delle Ducati GP19 nel Gran Premio del Qatar 2019 MotoGP. La vittoria di Andrea Dovizioso, così come il sesto posto di Danilo Petrucci, sono ancora in bilico. La questione riguarda anche la Desmosedici di Jack Miller, però l’australiano si è ritirato in gara.

E’ ormai noto a tutti che Honda, Suzuki, Aprilia e KTM hanno fatto ricorso per la presunta irregolarità dello spoiler montato sul posteriore della Ducati, vicino alla gomma. Una soluzione che, secondo l’accusa, genererebbe un carico aerodinamico vietato dal regolamento. La casa di Borgo Panigale si difende facendosi forte del via libera scritto avuto prima del GP da Danny Aldridge, direttore tecnico della FIM.

Proprio la Federazione Internazionale di Motociclismo ha emesso una nota ufficiale sul caso Ducati negli scorsi minuti. E’ stato annunciato che la Corte d’Appello MotoGP prenderà una decisione sul “caso Ducati” entro fine marzo, prima del Gran Premio d’Argentina. Di seguito il testo:

«Dopo la gara della MotoGP del Gran Premio VisitQatar del 10 marzo, lo Stewards Panel della FIM composto da Freddy Spencer (IRTA-USA), Bill Cumbow (FIM-USA) e Ralf Bohnhorst (FIM-GER) ha ricevuto una protesta da parte di Aprilia Racing Team Gresini, Red Bull KTM Factory Racing, Repsol Honda Team e Team Suzuki Ecstar.

Le protesta riguardava il dispositivo aerodinamico applicato sul forcellone delle moto Ducati guidate da Andrea Dovizioso e Danilo Petrucci (Team Mission Winnow Ducati) e Jack Miller (Alma Pramac Racing).

Lo Stewards Panel ha respinto respinto il reclamo. I team hanno presentato quindi un appello all’Appeal Steward della FIMI Stuart Higgs (GBR) e un secondo appello allo Steward Cesario Samarita (PHI), nominato dalla Federazione Motociclistica del Qatar (QMMF).

Ai sensi dell’articolo 3.3.3.2 del Regolamento, gli Appeal Steward della FIM hanno deferito il caso alla Corte d’Appello della MotoGP.

La Corte d’appello del MotoGP è composta da tre giudici appartenenti alla Commissione Internazionale dei Giudici della FIM. A breve sarà organizzata un’audizione con i rappresentanti delle squadre interessate. La decisione della Corte d’appello del MotoGP sarà annunciata prima del Gran Premio di Argentina, in programma il 31 marzo.

I risultati del Gran Premio del Qatar sono congelati, in attesa della decisione finale della Corte d’Appello della MotoGP.

La FIM non formulerà ulteriori commenti in questo momento».

 

Matteo Bellan

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori