CONDIVIDI
Vinales MotoGP Test 2019 Sepang
Maverick Vinales (©Getty Images)

MotoGP 2019, test Sepang: il bilancio di Vinales dopo i tre giorni in Malesia.

E’ terminato il primo test MotoGP 2019 a Sepang. Tre giorni nei quali c’è stato tanto lavoro ai box e in pista. Tra i temi di maggiore interesse c’era sicuramente la Yamaha, attesa a un banco di prova importante.

Dopo un 2018 difficile, seppur chiuso in crescita, c’era curiosità di vedere miglioramenti sulla nuova M1. E sembra che la casa di Iwata abbia lavorato nella giusta direzione. Sia Maverick Vinales che Valentino Rossi lasciano la Malesia con impressioni positive. E’ presto per dire che tutti i problemi sono risolti e nel 2019 si lotterà per il titolo, ma i segnali sono stati incoraggianti in queste tre giornate.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di MotoGP, Superbike e F1 CLICCA QUI

MotoGP, Sepang Test: Vinales soddisfatto dei tre giorni

Vinales ha chiuso il Day-3 con il quinto tempo, dietro alla pattuglia di quattro Ducati guidata da Danilo Petrucci. Intervistato da Sky Sport MotoGP, il pilota spagnolo ha così commentato: «Qui con le Ducati è impossibile riuscire a fare il best lap. Ci ho provato, ho spinto, ma ancora dobbiamo fare passi avanti per battagliare qui per registrare il miglior tempo. Comunque fare il mio crono è molto buono, significa che siamo migliorati tanto».

Anche se non è riuscito a mettersi dietro le Desmosedici di team ufficiale e Alma Pramac, il rider Yamaha ha comunque fatto un tempo sotto il record precedente della pista. Maverick si dice felice anche del long run effettuato oggi a Sepang e in generale dei progressi della nuova M1: «Sono contento, alla fine la gomma non è calata tanto. Ho potuto fare qualche giro molto buono alla fine del long run. Ero stanco e sicuramente potevo anche andare più forte. Sono soddisfatto di come ha lavorato la moto. Il freno motore mi soddisfa, però dobbiamo migliorare perché Ducati e Honda sono ancora avanti. Ho provato la nuova carena, c’è qualcosa di positivo e altro di negativo. Servirà riprovarla in Qatar».

Matteo Bellan

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori