CONDIVIDI
Jack Miller sulla Ducati nelle qualifiche MotoGP di Austin (Foto Pramac)
Jack Miller sulla Ducati nelle qualifiche MotoGP di Austin (Foto Pramac)

MotoGP | Sorpresa: il migliore della Ducati non è Dovizioso, né Petrucci

Dopo un forte temporale che ha costretto la direzione gara ad annullare le terza sessione di prove libere, il sole è tornato a splendere sul circuito di Austin ed insieme ad un forte vento ha consentito ai piloti di disputare le qualifiche in condizioni di asciutto. Jack Miller ha chiuso con un gran quarto posto, migliore delle Ducati, che gli permetterà domani di partire dalla seconda fila mentre il suo compagno di squadra alla Pramac Pecco Bagnaia, qualificato direttamente alla fase finale dopo il prezioso decimo tempo del venerdì, non è riuscito a trovare il giusto feeling con la moto e, complici due leggere scivolate, si è dovuto accontentare della 12° posizione.

Jack spinge subito forte e dopo il primo tentativo è in terza posizione. Nella secondo giro lanciato, però, il pilota australiano non riesce a fare un passo in avanti per difendere la prima fila conquistando comunque un ottimo quarto posto: “Il vento durante la Q2 era davvero molto forte ed è stato molto difficile poter fare il giro perfetto”, spiega l’australiano. “Abbiamo comunque fatto una qualifica molto positiva e per questo sono soddisfatto. Domani non sarà facile scegliere le gomme perché non abbiamo potuto girare molto oggi. Partiamo comunque da una buona posizione e c’è molta fiducia”.

Nella sua prima Q2 in MotoGP, Pecco non riesce a trovare le condizioni ideali per essere incisivo, anche perché il feeling con la moto non sembra essere quello del venerdì. Due cadute nel primo e nel secondo tentativo non gli permettono di tentare un giro lanciato. “Sinceramente non so spiegare le due cadute”, ammette il piemontese. “So solo che sono state identiche e per questo dobbiamo vedere i dati per capire cosa sia successo. Il feeling non era lo stesso del venerdì. Sono comunque fiducioso perché questo problema si verificato solo in due curve mentre nel resto del circuito mi sento molto veloce. Spero solo che domani non ci sia vento forte”.

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori