CONDIVIDI
Alex Rins
Alex Rins (©Getty Images)

MotoGP, Rins arrabbiato con Vinales in Australia: il retroscena

Questo è probabilmente il miglior momento di Alex Rins da quando corre in MotoGP. Da cinque gare consecutive è tra i primi sei. Ha chiuso quarto a Misano e Aragon, sesto a Buriram, terzo a Motegi e quinto a Phillip Island.

Il pilota spagnolo della Suzuki ha trovato continuità di risultati finalmente. Nell’ultima gara a Phillip Island è riuscito ad avere la meglio su un osso duro come Valentino Rossi, soffiandogli la quinta piazza finale. Tuttavia, il vice-campione del mondo Moto2 del 2015 non è pienamente contento del weekend australiano, sentiva che poteva fare meglio.

MotoGP, Rins ‘irritato’ con Vinales a Phillip Island

Alex Rins, nel commentare il proprio risultato in Australia, ha spiegato perché in realtà avesse la possibilità di chiudere con un piazzamento migliore: «La mia gara è finita quando ho avuto un forte contatto con Vinales – riporta Autosport -. Ero veramente arrabbiato, non me l’aspettavo. Ho perso tutte le possibilità perché ho perso il primo gruppo. Poi ho perso un sacco di tempo con Miller che cercava di superarlo. Quando sono arrivato sul gruppo avevo le gomme un po’ usurate».

Il talentuoso pilota della Suzuki ha avuto un contatto con Maverick Vinales nelle fasi iniziali della corsa, finendo largo e ritrovandosi poi a dover fare una rimonta che non gli ha permesso di fare meglio del quinto posto. Considerando il risultato del compagno Andrea Iannone (secondo), è pensabile che Rins potesse effettivamente ottenere di più se non avesse avuto quel problema con il collega della Yamaha. Ovviamente si tratta di cose che in gara possono capitare, anche se chi ne esce danneggiato poi si arrabbia ed è normale.

Ad ogni modo, la prestazione del pilota di Barcellona rimane molto positiva e questo finale di stagione può trainarlo verso un 2019 di conferme e di soddisfazioni maggiori. Chiaramente, sarà fondamentale che Suzuki faccia dei progressi e che Alex stesso migliori in quelli che sono ancora i suoi punti deboli. Con un anno in più di esperienza in MotoGP alle spalle, lo spagnolo potrà certamente fare bene.

 

Matteo Bellan

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori