CONDIVIDI
Vinales Maverick MotoGP Qatar 2019
Maverick Vinales (©Getty Images)

Sicuramente Maverick Vinales è stato uno dei piloti più deludenti della gara MotoGP in Qatar. Forse il più deludente, a dire il vero. Partito dalla pole position, è arrivato al traguardo settimo dopo una corsa anonima.

Eppure lo spagnolo aveva mostrato un buon passo durante le prove libere. Era indicato tra i favoriti per podio e vittoria. Eppure le cose sono andate diversamente. Anche il compagno Valentino Rossi, in enorme difficoltà venerdì e sabato, gli è arrivato davanti con un sorprendente quinto posto. In casa Yamaha non può esserci affatto soddisfazione. Oltre a Ducati e Honda, anche Suzuki è messa meglio.

MotoGP Qatar: la delusione di Vinales dopo Losail

Vinales nel post-gara di Losail è apparso decisamente rammaricato, non si aspettava una prestazione così insapore: «Dobbiamo migliorare tanto il grip dietro. Quando sono solo riesco a guidare alla mia maniera, facendo tanta percorrenza e riesco a fare un buon tempo sul giro. Però quando sono nel gruppo diventa difficile. Dobbiamo capire cosa è successo e migliorare. Alla partenza ho cercato di staccare forte, ma sono andato un po’ lungo e ho perso delle posizioni. Comunque il problema non è stato quello, dobbiamo fare progressi quando siamo dietro a qualcuno».

Il pilota spagnolo ha spiegato che ha delle difficoltà quando si trova a gareggiare in gruppo, rispetto a quanto è da solo. In Qatar ha faticato tantissimo: «Non appena sono dietro un altro pilota soffro di questa mancanza di aderenza sul retro – spiega -, non ho potuto attaccare e sorpassare. Dobbiamo continuare a lavorare, il punto positivo è che ora sappiamo dove dobbiamo migliorare, e questo è molto importante».

Vinales e il suo team sanno dove dover progredire, però non sarà semplice. A fine marzo si corre in Argentina e il 24enne di Figueres vorrà essere in una condizione migliore. In casa Yamaha c’è tanto lavoro da fare per tornare a un livello di competitività importante. Ducati, Honda e Suzuki sono sulla strada giusta. A Iwata devono accelerare.

 

Matteo Bellan

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori