CONDIVIDI
Valentino Rossi 46
Valentino Rossi (©Getty Images)

Valentino Rossi deluso e deludente dopo la prima giornata di Prove Libere MotoGP in Qatar. Dopo il best lap della FP1, il Dottore è sprofondato in diciassettesima posizione in FP2.

Con temperature un po’ più basse, maggiormente simili a quelle di qualifiche e gara, il nove volte campione del mondo ha faticato. Un problema grave alla gomma anteriore lo ha tenuto fuori dalla top 10. Ciò lo costringe a fare una FP3 al massimo per riuscire ad evitare di partire dalla Q1 nelle Qualifiche domani. Non sarà facile, molto dipenderà dalle condizioni climatiche e della pista di Losail.

MotoGP, Qatar 2019: la preoccupazione di Rossi

Valentino Rossi ovviamente dispiaciuto per il suo piazzamento odierno, non riesce a darsi spiegazione del crollo avuto dal pneumatico anteriore: «In mattinata ero forte nella FP1, ma nel pomeriggio ho gravemente distrutto la gomma anteriore media sulla destra dopo cinque giri. Non abbiamo alcuna spiegazione. È un mistero. Ma dal momento che il nostro contingente di pneumatici è molto limitato, non è stato possibile utilizzare un’altra gomma e sono finito indietro in classifica. Dobbiamo migliorare il bilanciamento della moto e fare di tutto per entrare in top 10».

Difficile valutare il livello del nove volte campione del mondo oggi. Sicuramente lui cercherà di spingere nel terzo turno di Prove Libere MotoGP per entrare nei primi dieci: «Al momento non so cosa aspettarmi da me domenica. Non ho iniziato il mio attacco al tempo troppo tardi nella FP2, il nostro piano era buono ma dopo cinque giri la gomma anteriore era alla fine. Peccato, perché dopo la FP1 eravamo ottimisti. È difficile capire perché la gomma non sia durata. Sembra che la finestra in cui la Yamaha funziona correttamente sia molto stretta»

Rossi è stato il peggiore dei piloti Yamaha. Maverick Vinales ha chiuso secondo, Fabio Quartararo quinto e Franco Morbidelli settimo. Il Dottore ha commentato: «Sono contento che le altre Yamaha siano veloci. Volevamo esserlo anche io, quello era il piano almeno…»

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori