CONDIVIDI
Valentino Rossi
Valentino Rossi (©Getty Images)

MotoGP Qatar, Rossi ha problemi di gomma anteriore: Taramasso di Michelin spiega perché.

Il weekend del Gran Premio del Qatar 2019 si sta rivelando molto più difficile del previsto per Valentino Rossi. Il Dottore ha accusato soprattutto dei problemi all’anteriore, dove non sente il giusto feeling e la gomma si consuma molto rapidamente.

Un guaio che ha compromesso la competitività del 40enne pilota pesarese. Non a caso nelle Qualifiche non è andato oltre il quattordicesimo posto e il suo passo non è particolarmente veloce da pensare che possa fare una rimonta importante. Non è un problema generale della Yamaha, visto che Maverick Vinales è in pole position e accreditato di un ottimo ritmo. Meglio di Rossi anche Fabio Quartararo e Franco Morbidelli del team clienti Petronas.

MotoGP Qatar: che succede a Rossi? Taramasso spiega il problema

Piero Taramasso, responsabile della Michelin, ai microfoni di Sky Sport ha parlato della situazione di Valentino: «Va detto che quello di Losail è un circuito nel quale l’anteriore è abbastanza sollecitato, col vento e la sabbia il consumo peggiora. Con le basse temperature della sera si genera graining, perché la mescola non lavora nel giusto range di temperatura. Rossi ha avuto questo problema e non è il solo. E’ qualcosa di legato ad un assetto non perfetto. Qui serve un assetto per ben centrato, se sei un po’ a destra o un po’ a sinistra la gomma lavora male e crea questo graining».

Il graining eccessivo che si crea sul pneumatico anteriore del Dottore è causato da un assetto che va sistemato meglio. A Taramasso viene anche chiesto se una Yamaha troppo carica sull’anteriore causi questo consumo eccessivo. Lui replica: «Non necessariamente. La moto può essere troppo caricata e stressare eccessivamente la gomma oppure esserlo troppo poco e non riuscire a metterci temperatura, pertanto si strappa. Serve un compromesso fine e difficile da trovare».

 

Matteo Bellan

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori