CONDIVIDI
Andrea Dovizioso
Andrea Dovizioso (©Getty Images)

In casa Ducati c’è soddisfazione dopo la prima giornata di Prove Libere MotoGP in Qatar. Ci sono tre Desmosedici GP18 nei primi tre posti a Losail. Ottimo segnale.

Il miglior tempo è di Andrea Dovizioso, che ha iniziato alla grande. A volte il venerdì si “nasconde” di più, per poter lavorare sul passo e altri aspetti, ma oggi il forlivese era subito a posto e ha spinto. E’ messo decisamente bene sia sul passo che sul giro singolo. Quarta piazza per Jorge Lorenzo, che incassa 470 millesimi di distacco dal Dovi. Il maiorchino ha qualcosa in più da sistemare rispetto al compagno.

MotoGP Qatar: Dovizioso e Lorenzo dopo le Prove Libere

Andrea Dovizioso dopo le Prove Libere sul circuito di Losail ha così parlato ai microfoni di Sky Sport: “Molto bene, ci siamo. Su questo non avevo dubbi. Adesso però si comincia a lavorare sui dettagli. Abbiamo trovato condizioni un po’ diverse dai test, perché fa molto più caldo. Serve lavorare sul consumo gomme e sui dettagli che fanno la differenza nei 22 giri. Sulla velocità sapevamo di esserci qui in Qatar. Molto contento del feeling generale, però dobbiamo ancora lavorare su certi aspetti per gestire la gara nel migliore dei modi”.

Il pilota Ducati è ottimista dopo i turni di oggi. Si sente a suo agio sulla Desmosedici GP18. Il suo livello è molto buono e sembra essere lui l’uomo da battere. Però bisogna vedere domani cosa succederà. Le cose possono cambiare da un giorno all’altro, anche se per adesso il Dovi viene da molti indicato come il favorito.

Il vice-campione del mondo MotoGP 2017 ha espresso anche un commento su Valentino Rossi: “Oggi casualmente ho avuto l’occasione di seguirlo a metà turno. Ho avuto la conferma che sta lavorando per la gara. Guidava con un’intensità da prova e con potenza abbastanza bassa in funzione gara, com’è giusto che sia e come spesso fanno molti piloti che alla fine domenica stanno là davanti. L’ho visto molto bene”.

Jorge Lorenzo è abbastanza soddisfatto del lavoro svolto, anche se ovviamente c’è da migliorare. Queste le sue parole a Sky Sport al termine della giornata di Prove Libere in Qatar: “Si può sempre andare meglio, ma pure peggio… Ci sono stati diversi piloti in difficoltà oggi, noi non tanto. Sono contento della penultima uscita con pneumatico vecchio, il tempo è un buon segnale. Mi è mancata un po’ di esplosività per fare un giro come Dovizioso e Petrucci. Ma è anche vero che non ho usato il pneumatico davanti nuovo, quella sarà una carta da usare domani. In generale sono contento”.

Il cinque volte campione del mondo ha spiegato quale sia il problema maggiore sulla sua Ducati riscontrato a Losail oggi: “Non sono totalmente comodo nella frenata, c’è qualcosa ancora che sta mancando. Questo non ci fa fermare la moto in meno metri per fare un po’ più di percorrenza, però c’è margine di miglioramento. Lottare per la vittoria domenica? Tutto è possibile, ci sono 7-8 piloti vicini. Domani vedremo cosa succederà”.

Matteo Bellan