CONDIVIDI

Colin Edwards (Getty Images)
Colin Edwards (Getty Images)
Colin Edwards tornerà in pista al GP di Silverstone, ma solo come “guest star”, per guidare il “Day of Champions”, un’iniziativa di beneficenza (il ricavato andrà a “Riders for Health”) con solide radici nella tradizione delle gare d’Oltremanica.

Dopo l’ultima gara disputata ad Indianapolis, Edwards aveva annunciato in Texas la volontà di ritirarsi, e la scorsa settimana a Brno la sua Yamaha del Team Forwards è passata ad Alex De Angelis.

Ma più che di un “addio” si tratta di un “arrivederci”: tutti si aspettano una sua ultima apparizione in gara al GP di Valencia del prossimo novembre, a conclusione della stagione 2014, e in ogni caso non abbandonerà le due ruote. Edwards è infatti stato ingaggiato dalla Yamaha come test rider per lo sviluppo delle gomme Michelin, lavorerà con Wayne Rainey al rilancio del campionato AMA e coordinerà il progetto di un team in Moto3 e Moto2 di giovani talenti Usa.

Redazione