Andrea Iannone sulla Aprilia nelle prove MotoGP in Qatar 2019 (Foto Aprilia)
Andrea Iannone sulla Aprilia nelle prove MotoGP in Qatar 2019 (Foto Aprilia)

MotoGP | Qatar, Iannone ottimista: “Per domani sono messo bene”

Inizia in salita l’avventura di Andrea Iannone alla Aprilia. Investito oggi del compito improbo di conquistare l’accesso alle Q2, il pilota di Vasto è stato costretto ad arrendersi alle condizioni di pista nettamente più lente nella terza sessione di prove libere del pomeriggio, le stesse che del resto hanno complicato la vita a tutti gli avversari che si trovavano nella sua condizione. A quel punto il Maniaco ha dovuto affrontare la prima fase delle qualifiche e ha conquistato la settima fila sulla griglia di partenza.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Iannone punta sulla gara

Anche in nottata il meteo non si è rivelato favorevole alla sua guida, come lui stesso ha ammesso: “Oggi abbiamo trovato condizioni piuttosto difficili nell’orario in cui si disputerà la gara, con molto vento e temperature basse”, ha spiegato Iannone. “Se domani dovesse essere così non sarà semplice per nessuno. La qualifica non è andata benissimo, ma sono messo decisamente meglio con gomme usate”. Eppure qualche nota positiva da questo sabato di Losail è arrivata. Se sul giro secco l’adattamento alla sua nuova Aprilia è ancora migliorabile, sul passo gara le sensazioni dell’italiano sembrano decisamente più promettenti: “Dal decimo giro in poi inizio a sentirmi meglio, mentre con le gomme nuove non riesco a sfruttare al massimo la RS-GP”, spiega Andrea. “È un comportamento che stiamo analizzando per cercare di capire come risolverlo. Non sono preoccupato, sono concentrato e totalmente focalizzato sul lavoro che dobbiamo fare. Voglio capire i punti deboli della moto, risolverli e crescere gara dopo gara”.

Espargaro vicino ai primi dieci

Meglio è andata al suo compagno di squadra Aleix Espargaro, che è riuscito ad entrare direttamente nella Q2. Pur non essendo riuscito ad ottimizzare la tenuta della moto di Noale con il vento e il freddo della sessione notturna, lo spagnolo ha chiuso comunque dodicesimo, e resta ottimista rispetto alle sue chance di entrare nella top ten. “Le condizioni in pista, durante la qualifica, erano veramente insidiose a causa del vento combinato con la temperatura dell’asfalto”, ha raccontato. “È una situazione sulla quale dobbiamo riflettere bene perché è veramente pericolosa. Nel mio giro veloce, con la seconda gomma, ho perso due volte l’anteriore. È stato un mio errore ma con davanti la media, che è la gomma che io devo usare, è stato veramente difficile e così non ho potuto migliorare il mio tempo. Ora dobbiamo pensare alla gara, abbiamo un buon passo sulla distanza e credo che potremo lottare per un posto nei primi dieci ma se le condizioni saranno come oggi sarà una corsa difficile per tutti”. In pista anche il collaudatore Bradley Smith in veste di wild card, il cui obiettivo resta però quello di lavorare, anche in condizioni di gara, allo sviluppo e alla crescita della Aprilia.

Fabrizio Corgnati

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori