CONDIVIDI
Getty Images

MotoGP, il futuro sono i freni carboceramici

In uno sport altamente concorrenziale come la MotoGP , i piloti di solito chiedono più potenza sul rettilineo, ma in certe occasioni a fare la differenza è la stabilità in frenata. Brembo svolge un ruolo cruciale nella classe regina (ma anche in Formula 1) e fornisce i suoi prodotti a tutti e sei i costruttori, seppure in modalità personalizzata per ognuno. L’azienda italiana non è fornitore unico come da regolamento, ma perché, dopo aver fatto ricorso, a volte, ad altri marchi, i team sono tutti tornati alla ditta bergamasca.

Andrea Pellegrini ha i dati di tutti i produttori, ma anche una clausola di riservatezza. In un mondo in cui puoi guadagnare con piccoli dettagli, i segreti non hanno prezzo. “Negli ultimi anni, abbiamo utilizzato con successo i freni in carbonio sul bagnato. Così il pollice sul freno posteriore. Per il momento si prosegue con il carbonio, ma dobbiamo guardare i freni in carbo-ceramica”.

Il suo collega alla Ducati, Fabiano Sterlacchini, fornisce maggiori dettagli. ” Il freno carbo-ceramico che vedo come il futuro, è una rivoluzione perché anche se siamo qui per vincere, dobbiamo anche passare la tecnologia in strada e il freno ha senso metterlo sulle ‘superbike’. È un materiale che ha anche implicazioni economiche, ha meno costi del carbonio, è migliore non solo per le attrezzature di fabbrica, anche per i satelliti, e lo stesso per le motociclette di strada”.

Infatti, questo tipo di freni è stato utilizzato in Formula 1 sin dagli anni ’90 e nelle vetture da strada, la Ferrari l’ha introdotto quasi 20 anni fa, ma per le moto è molto costoso. Anche se con i budget del Campionato del Mondo MotoGP questo può cambiare. Soprattutto se la performance “aiuta”. “Con i freni in grado di fare la differenza, ma non si può vincere solo con i freni. Può essere cruciale per avere qualcosa di diverso”, spiega Bergami al ‘Marca’, confessando che una delle chiavi della vittoria di Lorenzo su Márquez era in questo aspetto.

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori