Maverick Vinales
Maverick Vinales (Getty Images)

MotoGP | Maverick Vinales punge ancora il suo ex capotecnico Forcada

Maverick Viñales ha effettuato un restyling al suo staff, a cominciare da Ramon Forcada, sostituito dal suo ex capotecnico Esteban Garcia, con l’obiettivo di comprendere le esigenze tecniche dello spagnolo e della Yamaha M1. Dopo tre gare ancora non ha trovato il giusto setting con la moto, ma a condizionare le prestazioni un pessimo feeling con la frizione in fase di partenza.

Garcia e Vinales hanno già lavorato insieme nel 2013 con il team Calvo, quando lo spagnolo è stato proclamato campione del mondo di Moto3. Con il salto di Maverick in Moto2 le loro strade si sono separate per ricongiungersi nel 2019 al fine di raggiungere un traguardo ambizioso: diventare campioni del mondo di MotoGP. Risultati a parte c’è un’atmosfera molto più distesa e collaborativa rispetto al biennio precedente: “Con Esteban scherziamo tanto perché non ha i capelli, assomiglia molto a Guardiola”, ha confessato in un’intervista a DAZN.

Il pilota di Roses riconosce che Esteban Garcia “ci sta aiutando un sacco. Sono molto felice che sia arrivato, perché l’anno scorso era difficile vedere certi dettagli con Ramon (Forcada, ndr). Esteban mi sta aiutando un sacco, mi sta aiutando a capire di cosa ho bisogno di vincere e questo è molto importante. Penso che a poco a poco ci stiamo arrivando”, ha aggiunto Maverick Vinales. Oltre a modificare il suo capo tecnico, Viñales può ora contare su Julian Simon al posto di Wilco Zeelenberg nel ruolo di coach a bordo pista. Il pilota Yamaha lo ha soprannominato “Mighty Mouse” e apprezza il sostegno offerto da L’ex campione del mondo 125 cc: “E’ incredibile come sappia capirmi, ci siamo allenati un sacco insieme, conosce i miei sentimenti… Julito è fantastico”.

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori