CONDIVIDI
Andrea Iannone (Getty Images)

MotoGP| Iannone: “Credevo di partire più avanti”

Esaltato dal venerdì di dominio Andrea Iannone si era già immaginato se non in pole almeno in prima fila ed invece il pilota Suzuki dovrà scattare dalla quarta piazza nel GP del Mugello di domani. Staccato di poco pi di un decimo dal migliore di giornata Valentino Rossi, l’abruzzese pur bocciando il nuovo telaio provato e ha rivelato di contare su un buon passo gara.

“Va bene lo stesso, ma dopo che ho visto quale poteva essere il mio ideal time non essere davanti mi dà fastidio“, ha dichiarato alla fine il #29. “Purtroppo non sono riuscito a mettere insieme il mio giro perfetto. Ho perso tempo sempre nel T1, perché ho fatto un errore con entrambi i set di gomme e, quindi, alla fine non sono riuscito ad ottenere il risultato voluto, tuttavia abbiamo lavorato bene durante tutto il weekend finora. Abbiamo cercato di migliorare la moto in alcuni aspetti, però più di tanto non siamo siamo stati in grado di fare, per cui credo che siamo arrivati al limite. Ho provato anche il telaio nuovo, ma non l’utilizzerò per la corsa perché non mi è piaciuto”.

E proprio a proposito di domenica il 28enne ha detto: “Non sarà facile gestire le coperture, inoltre dovrò difendermi dagli attacchi di chi è alle spalle. In termini di velocità perdiamo tra i 10 e gli 11 km/h dai più forti. Per il resto e in termini di ritmo non siamo messi male. Speriamo solo che non venga tanto caldo in quanto penalizza la nostra moto“. Secondo me saremo tutti attaccati”, la sua previsione. “Chi è rapido in rettilineo potrà aspettare, mentre chi si troverà a cercare di non farsi superare dovrà provare a stare davanti il più possibile. Per quanto mi riguarda prima di partire all’attacco cercherò di capire da che parte va la gara”.

Chiara Rainis

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori