CONDIVIDI
Marc Marquez (©Getty Images)

MotoGP | Austria, Marquez: “L’importante è vincere la guerra”

Marc Marquez cade sempre e comunque in piedi. Anche se al Red Bull Ring non ha vinto, battuto da un Lorenzo in stato di grazia, il pilota Honda ha potuto ugualmente sorridere per i 20   punti pesanti conquistati per una classifica generale che lo vede leader indiscusso.

Honda power

Abbiamo lottato per il successo su un circuito su cui avremmo dovuto soffrire“, ha quindi ammesso guardando al bicchiere mezzo pieno prima di analizzare la tecnica del rivale: “A mio avviso all’inizio non voleva attaccare perché l’ho visto molto lento nel giro di ricognizione, forse per preservare la benzina. Questo mi ha fatto cambiare strategia e spinto a tirare, in quanto temevo che con la gomma più dura avrei potuto pagare nel finale”.

“Sinceramente pensavo che sarebbe stato Andrea il mio avversario principale. Ad ogni modo per quanto concerne il sorpasso di Jorge, mi ha colto di sorpresa sul rettilineo opposto. Secondo me avrebbe potuto tentare anche alla penultima curva visto che in salita andava come un camion“,  la sua onesta riflessione.

Il campionato

“Sono felice per questo risultato perché dimostra che possediamo dei punti di forza utili per i prossimi circuiti. E’ importante che nelle ultime cinque gare io sia riuscito ad aumentare sempre il mio vantaggio. Non puoi vincere tutte le battaglie, ma l’importante è vincere la guerra. Se le Ducati si spartiscono le vittorie, questo è un bene per me. Sarebbe più negativo se uno dei due riuscisse a fare una striscia vincente. Io devo approfittare delle opportunità” ha concluso con filosofia da opportunista lo spagnolo.

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori