CONDIVIDI
Jorge Lorenzo, Ducati (Getty Images)

MotoGP|  Austria, Lorenzo: “Marquez favorito”

Come le altre Ducati di Andrea Dovizioso, super al mattino e Danilo Petrucci, terzo in entrambi i turni, anche quella di Jorge Lorenzo ha ben figurato nella prima giornata di prove sul circuito di Spielberg. Quarto al mattino e primo con la pioggia al pomeriggio il #99 punta ad un ulteriore progresso per sabato.

Ci sono aree in cui possiamo migliorare, quindi non escludo di fare un passo avanti“, ha ammesso alla fine. “La cosa positiva è che ogni volta mi trovo sempre più a mio agio, anche se abbiamo ancora margine, soprattutto in frenata. La base è buona e questo ci sta permettendo di partire con dei tempi interessanti fin dalla prima sessione”.

Parlando invece degli avversarsi l’iberico è sembrato avere le idee chiare:”Ho visto Marquez molto forte e fiducioso. Non ha messo le gomme nuove e per questo è a mezzo secondo da noi. Per il resto la situazione è obbligata”.

Il futuro

Come noto Lorenzo lascerà la Ducati al termine del campionato in corso per passare alla Honda, ma l’attività per il 2019 inizierà a novembre con i test di Valencia e Jerez.

Ciò nonostante, i vertici della Casa emiliana hanno deciso di liberare da subito il maiorchino, cosa che in passato non sempre è stata fatta dai team, per dargli l’opportunità di prendere la mano con la nuova moto ed indossare la livrea HRC a dispetto delle usanze del motomondiale che spesso rimandano a gennaio i passaggi di casacca.

L’ho scoperto tramite la stampa” ha rivelato il 31enne che non si aspettava quest’atto di clemenza nei suoi confronti.  “Non mi hanno comunicato nulla, ma ovviamente è una buona notizia per me e dimostra la grande sportività della scuderia. Sono molto felice”.

Malgrado alcuni momenti di tensione, il rapporto tra lo spagnolo e l’equipe italiana sembra essere recuperato.

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori