CONDIVIDI
Maverick Vinales (©Getty Images)

Maverick Vinales è uscito al weekend del Mugello ancora più leader della generale con 105 punti, ma malgrado la pole position di sabato, in gara non è riuscito ad andare “oltre” la seconda posizione, dietro ad un Dovizioso scatenato sul tracciato toscano.

All’inizio in grado di rispondere agli attacchi dell’altra Ducati di Lorenzo, ugualmente in grado di inserirsi in testa al gruppo, l’iberico, ha dovuto cedere all’italiano al giro 14 alla curva San Donato e in seguito ad un altrettanto competitivo Danilo Petrucci su Desmosedici Pramac, passato solo sul finale.

“In avvio mi è scivolata la frizione e ho perso una posizione”. Ha spiegato. “Quando in seguito ho superato Jorge ho capito di dover tenere un ritmo sostenuto ed infatti ho inanellato diversi 1’47. Poi Dovi si è avvicinato e non mi è stato possibile prendere quel margine necessario per stare tranquillo”. Ha dichiarato al termine. “Ci ho provato davvero, ma evidentemente oggi dovevo soltanto finire in piazza d’onore. A volte capita. Comunque sono felice di aver centrato il podio”.

“Andrea ha guidato veramente bene, per cui era la sua giornata”. Ha riconosciuto il 22enne. “La mia Yamaha era ad un buon livello, malgrado qualche problema all’anteriore, e negli ultimi giri avrei potuto spingere di più, tuttavia sapevo che i 20 punti che stavo per guadagnare erano più importanti. D’ora in avanti dovrò guardarmi da un altro rivale, che poi alla luce della classifica è quello principale, anche se dobbiamo innanzitutto pensare a noi”.

Per concludere Maverick Vinales ha voluto rivolgere un pensiero all’amico Salom. “Questo risultato lo dedico a Louis, che è scomparso proprio un anno fa e che tutti abbiamo nel cuore. Ieri era l’anniversario e sebbene avessi segnato il miglior crono in qualifica mi sentivo molto triste. Ci tengo inoltre a mandare un forte abbraccio anche alla famiglia di Nicky Hayden. Capisco il momento difficile che stanno vivendo”.

Chiara Rainis

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori