marc marquez MotoGP Francia Le Mans
Marc Marquez (©Getty Images)

Marc Marquez: “Mugello pista difficile, ma col nuovo motore..”

Marc Marquez ha ricevuto il premio Sport Cultura Barcelona, un’associazione privata senza scopo di lucro che ha premiato il pilota Honda nella categoria dei migliori atleti. Dopo aver ricevuto questo premio il leader del Mondiale ha analizzato gli eventi attuali del Campionato del Mondo MotoGP 2019.

Il fenomeno di Cervera è in testa a quota 95 punti, grazie a tre vittorie e un podio nelle prime cinque gare. Ma alle costole resta incollato Andrea Dovizioso, l’unico che fino a questo momento può davvero metterlo in difficoltà. Senza trascurare i giovani affamati come Morbidelli e Quartararo: “Ce ne sono due o tre che sono molto veloci. Vincendo tre gare sembra che tutto vada bene, ma ci sono solo otto punti di vantaggio sul secondo. La cosa importante è la regolarità, poi pian piano si selezioneranno gli avversari. Il rivale più pericoloso, ancora una volta, è Dovizioso, ci sono molti piloti veloci come Quartararo e Petrucci, ma poi anche Àlex Rins, Valentino Rossi sarà abbastanza vicino al campionato, ma quello che vedo più pericoloso è Dovizioso”.

Marquez scommette sul riscatto di Jorge

Manca all’appello Jorge Lorenzo, ancora in difficoltà con la RC213V, una moto che non riesce a controllare, che urge di alcuni aggiustamenti soprattutto a livello di ergonomia e aerodinamica. Il maiorchino ha uno stile di guida molto pulito e preciso, ma richiede che la moto sia secondo le sue richieste ed esigenze prima di poter dare il massimo. “Jorge è in grado di essere molto veloce con la Honda, ma devo avere tutto dove vuole lui. Se capita di improvvisare è in difficoltà… ma potrebbe presto cominciare a mettersi in testa, forse già al Mugello”.

Allo stesso modo, Marc Marquez ha elogiato pubblicamente il lavoro che la squadra dell’ala dorata ha fatto questo inverno sul motore della RC213V, in quanto consente di combattere per la vittoria in ogni gara: “Il Mugello non sarà una gara facile come le Mans e Jerez se guardiamo alla storia, soffriamo di più. L’anno scorso siamo caduti, ma siamo stati bravi e pronti a lottare per la vittoria. Quest’anno almeno ho il motore per difendermi meglio”.

Se vuoi essere aggiornato solamente sulle notizie di tuo interesse, è arrivata l'APP che ti invierà solo le notifiche per le notizie di tuo interesse!

✅ Scarica Qui x Android: TopDay_PlayStore
✅ Scarica Qui x OS: TopDay_AppStore